Cronaca Noto

Maltempo, morto un 52enne. E' Peppe Cappello

Era un agente penitenziario Rosolinese. Si chiamava Peppe Cappello

Noto -  E’ stato ritrovato cadavere un agente di polizia penitenziaria rosolinese travolto da un fiume di fango mentre percorreva questa notte la Statale 115 in contrada Stafenna, nel territorio di Noto. I vigili del fuoco hanno rinvenuto sulla Statale 115 la sua Dacia Sandero, e il telefonino, infine il cadavere.

Si chiamava Peppe Cappello, era 52 enne. Lascia la moglie e due figli. 

Il violento nubifragio ha sferzato per tutta la notte la zona sud del Siracusano, tra Pachino, Noto e Rosolini, paralizzando le strade di collegamento. Anche a Ispica grossi danni e una voragine si è aperta su una strada, a Cava Mortella. Nel borgo di Santa Maria del Focallo i residenti per gli allagamenti sono stati costretti a salire sui tetti delle case.

Sono 16 le persone rimaste intrappolate nelle proprie auto, che sono state tratte in salvo dai soccorritori nella zona tra Noto e Rosolini. La provinciale 19 è stata chiusa al traffico dalle forze dell'ordine per evitare pericoli per gli automobilisti. Si sono verificati allagamenti in alcuni Comuni, tra cui Pachino e Rosolini.

Parla il sindaco Bonfanti

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1592893086-3-ciaospesa.jpg

“Comunico alla cittadinanza che dopo una difficilissima notte di lavoro la Protezione Civile Comunale sta provvedendo alla ricognizione dei danni e alla viabilità su tutto il territorio comunale per una valutazione della richiesta dello stato di calamità”. Lo dichiara il sindaco Corrado Bonfanti, all’indomani della lunga notte di maltempo che ha visto la Sicilia Orientale colpita da forti raffiche di pioggia che hanno provocato disagi e danni.

“Sulla Ss 115 Noto-Rosolini - prosegue Bonfanti - una persona di Rosolini è stata ritrovata deceduta: era stata segnalata come dispersa nella notte dopo il ritrovamento della sua auto abbandonata sul ciglio della strada. Altre persone, invece, sono state portate in salvo. Ai familiari della vittima la vicinanza della comunità netina tutta”.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1595843062-3-zefiro.gif

“Le condizioni meteo sono comunque in miglioramento - conclude il sindaco - ma invito tutti alla massima prudenza, soprattutto in prossimità dei corsi d’acqua e delle aree allagate. Rinnovo pubblicamente il mio ringraziamento alle donne e agli uomini della Protezione Civile Comunale coordinati da Saverio Torino e al responsabile del Servizio Comunale, Rosario Lunetta”.