Benessere Primo pasto

Come riattivare il metabolismo a colazione

Bisogna rompere il digiuno entro un'ora dal risveglio

Come riattivare il metabolismo a colazione

Per riattivare il metabolismo , è bene innanzitutto consumare una colazione abbondante. Uno dei metodi più facili ed efficaci in assoluto per stimolare il metabolismo è dare priorità proprio alla colazione. Il primo pasto della giornata, che rimane tra i più importanti, attiva i succhi gastrici, dà energia e aiuta a partire con il piede giusto. Se fate una colazione equilibrata, prenderete decisioni salutari. Scegliete le bevande giuste, godetevi questo momento della giornata, risvegliando al tempo stesso il metabolismo.

Quando bisogna fare colazione?

E’ molto importante, fare colazione nel giro di un'ora a partire dal risveglio. Probabilmente, avrete sentito dire che la colazione è il pasto più importante della giornata: è assolutamente vero. Infatti, al momento del risveglio sono passate ben 8 o 10 ore dall'ultima volta che avete mangiato. La glicemia e, di conseguenza, il livello di energia sono bassi. È dunque fondamentale rompere il digiuno entro un'ora. Una colazione sana attiva il metabolismo e incide positivamente sull'andamento della giornata, ma aspettare troppo a lungo prima di mangiare può invece rallentarti.

Lasciando passare troppo tempo tra un pasto e l'altro il nostro corpo tende infatti a diminuire il suo metabolismo per fare fronte alla temporanea carenza di nutrienti. Evitate le diete dell'ultimo minuto. Una restrizione calorica severa tende ad abbassare il metabolismo diminuendo il dispendio energetico e aumentando la capacità del corpo di assorbire i nutrienti presenti negli alimenti. Quando preso dalla fame e dalla disperazione ti concederai anche solo un piccolo "sgarro alimentare" il tuo corpo sarà ben felice di immagazzinare il surplus calorico e di tenerselo ben stretto prima di bruciarlo inutilmente.

Consigli per riattivare il metabolismo a colazione:

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602684793-3-crai.gif

Iniziate la giornata con un bicchiere d'acqua. Non svegli, sorseggiate 250-500 ml di acqua per idratare il corpo e attivare i succhi gastrici. Poi, continuate a bere regolarmente nel corso della giornata. Se soffrite di disidratazione, rischiate di bruciare fino a un 2% di proteine in meno rispetto a quanto dovreste.

Convertite il vostro peso in libbre: dovreste bere una quantità di acqua (in once liquide) pari al 50% del vostro peso corporeo. Per esempio, un peso pari a 200 libbre richiede 100 once liquide.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602519114-3-triumph.gif

. Evitate i carboidrati semplici. Cosa si intende per carboidrati semplici? I classici cibi da colazione (come cornetti o brioche) che offrono una rapida fonte di energia. Il problema, di questi carboidrati, però è che fanno impennare la glicemia per poi causare un forte crollo energetico. Questo fenomeno può generare resistenza all'insulina, per non parlare del fatto che i morsi della fame si faranno sentire prima. Al mattino evitate dunque pane raffinato e dolciumi .

. Evitate anche di mangiare ciambelle, cornetti, pancake e pane bianco tostato. Optate invece per il pane integrale tostato.

. Fate attenzione agli zuccheri aggiunti contenuti nei cereali.

. Evitate di dolcificare il caffè con zucchero o creme zuccherate.

Mantenetevi ben idratati bevendo almeno due litri di acqua al giorno (l'acqua costituisce il 65-75% della massa muscolare e meno del 35% della massa grassa).

Cercate di trovare un equilibrio fra carboidrati, proteine e grassi. Dovete mirare a preparare e consumare una colazione equilibrata che contenga tutti questi nutrienti. Oltre ad avere ottimi valori dal punto di vista nutrizionale, questo pasto stimolerà e risveglierà anche il metabolismo .

Alimenti utili a risvegliare il metabolismo:

Ecco alcune buone fonti di proteine: uova, yogurt greco magro, legumi, pollo o pesce.

I carboidrati vanno assunti mangiando frutta, verdura e cereali integrali.

Ecco alcune buone fonti di grassi sani: avocado, uova, olio di cocco, frutta secca e semi.

Le omelette di verdure (possibilmente cotte nell'olio di cocco) sono un ottimo esempio di colazione equilibrata a base di carboidrati, proteine e grassi sani.

Preferite a colazione i cibi non trattati.

Gli alimenti naturali, come cereali integrali, frutta e verdura, richiedono una digestione più complessa. Questo fattore è positivo, in quanto permette di accelerare il metabolismo, bruciare calorie e mantenere un senso di sazietà più duraturo. Se non hai l'abitudine di consumare cibi naturali, dovrai probabilmente iniziare a pianificare il pasto.

Se volete preparare una zuppa d'avena, preferite l'avena in fiocchi o integrale a quella istantanea.

Provate altri cereali integrali a colazione, come la quinoa.

Includete tanta verdura fresca.

Includete della frutta.


© Riproduzione riservata