Benessere Bruciagrassi

La vitamina B5 fa dimagrire? Si

Dove si trova la vitamina B5? Nel fegato, fegatelli di pollo e manzo, lievito di birra, crusca di frumento, semi di sesamo, uova, funghi

Le vitamine del gruppo B sono un complesso vitaminico fondamentale per il metabolismo cellulare, il funzionamento del sistema nervoso, il mantenimento del tono muscolare dell’area gastrointestinale e il funzionamento epatico. In particolare la vitamina B5, conosciuta anche come acido pantotenico, è capace di convertire i carboidrati in glucosio quindi in energia e non in accumuli di grasso adiposo.

Un elevato contributo di vitamina B5 nell’organismo aiuterebbe a stimolare il metabolismo e a bruciare i grassi in eccesso.
In questo articolo ti spiegheremo dove si trova la vitamina B5 e come puoi assumerla per ottenere il risultato di perdere peso.

DOVE TROVI LA VITAMINA B5
Dove si trova la vitamina B5? Puoi assumerla facilmente integrando nella tua dieta alimenti come: fegato, fegatelli di pollo e manzo, lievito di birra, crusca di frumento, semi di sesamo, uova, funghi e molto altro.
Cosa succede quando la vitamina B5 entra nel nostro organismo? Ecco la spiegazione scientifica: a livello biologico, l’acido pantotenico, che si ottiene dall’idrolisi del Coenzima A e viene assorbito mediante un meccanismo di trasporto attivo che dipende dal sodio, fa sì che le cellule, mediante un co-trasportatore Na-dipendente, prelevino la vitamina B5 contenuta nel plasma, stimolando la sintesi della vitamina con il Coenzima A e rifinendola a livello dei mitocondri. Inoltre, la vitamina B entra nei meccanismi di produzione di corticosteroidi, supportando le ghiandole surrenali, il sistema nervoso e il processo di crescita. Per questo la vitamina B5 rende possibile gestire ansia, stress e disfunzioni del battito del cuore.
Ecco invece la spiegazione semplice: la vitamina B5 sviluppa un’azione diretta sui batteri dell’intestino e agisce contro gonfiori e fermentazioni, evitando che alimenti come zuccheri e carne possano produrre gas una volta che fermentano perché rimangono a lungo all’interno delle pareti intestinali. La vitamina B, tra l’altro, agisce come una specie di antinfiammatorio sulle mucose intestinali, favorendo un’azione calmante nei confronti dell’irritabilità del colon che è responsabile del gonfiore addominale.
Anche se si trova in tutte le cellule viventi, alcuni agenti chimici e le diete possono ridurre i livelli di acido pantotenico e vitamina B nell’organismo. Ecco perché è importante assumerla attraverso gli alimenti e se necessario integrare con appositi integratori.

COME SI FA A SAPERE SE MANCA VITAMINA B5
La carenza di vitamina B5 si manifesta con sintomi come: secchezza della pelle, stitichezza, insonnia e acne. Esistono poi anche casi in cui l’assorbimento risulta condizionato da altri fattori in parte alimentari e in parte psicologici come stress, consumo di caffè, o di zucchero e alcolici, assunzione di medicinali come sonniferi e anticoncezionali, e presenza di infezioni.

I CIBI CHE CONTENGONO PIU’ VITAMINA B5
La vitamina B5 è una vitamina idrosolubile, cioè è di quelle che non possono essere accumulate nell’organismo, ma devono essere assunte attraverso l’alimentazione. La vitamina B5 è inoltre sensibile alle temperature: quando si alzano tende a scomparire.
E’ presente in quasi tutti gli alimenti vegetali e animali  ma gli alimenti in assoluto più ricchi sono:
- legumi 
- frattaglie
- tuorlo d’uovo
- funghi essiccati
- lievito di birra 
- fegato di suini, bovini e ovini