Benessere Cibo antistress

Dieta anti-stanchezza: gli alimenti che la contrastano

Il problema dei cali glicemici

Nella vita possono capitarci dei periodi in cui le cose non vanno per il verso giusto. In questi casi ci troviamo alle prese con stanchezza ansia e stress con cui impariamo a fare i conti, che ci incupiscono le giornate. A meno che queste condizioni non abbiano un substrato patologico ma soltanto psicologico, allora l'alimentazione può venirci in aiuto. Esistono infatti "cibi energetici" che possono restituirci l'umore giusto in quanto ci forniscono i nutrienti per contrastarla. La stanchezza fisiologica si presenta ciclicamente in alcuni periodi dell'anno, ad esempio ai cambi di stagione oppure può correlarsi a una depressione. Certo è che quando la stanchezza pervade le nostre giornate, anche le attività quotidiane più semplici possono trasformarsi in ostacoli insormontabili. In questo caso potrebbe ipotizzarsi una sindrome da affaticamento cronico, per cui è bene rivolgersi a un medico che saprà approfondire la causa con gli opportuni esami.

Cibi per una dieta anti-stanchezza
Spesso la stanchezza può derivare banalmente da cali glicemici. In questi casi è sufficiente fare più pasti al giorno comprendendo anche spuntini non troppo lontani l'uno dall'altro. Si consiglia anche di seguire una dieta a base di di glutammina, un amminoacido che favorisce la sintesi delle proteine.
1) Miele. Rientra tra gli alimenti energetici più conosciuti e più utilizzati perché ci fornisce energia immediatamente spendibile. Si tratta quindi di un ottimo alimento dall'elevato valore nutrizionale. E' adatto sia a chi pratica un'attività sportiva ma anche a chi soffre di ipoglicemia. Va evitato però l'errore di assumere una quantità eccessiva di zuccheri semplici, ad esempio quelli della frutta, perché ci forniscono energia immediata che viene utilizzata dall'organismo in poco tempo. Si entra così in un circolo vizioso che ci fa aumentare il desiderio di altri cibi dolci.
2) Frutta fresca e verdura. Si tratta di alimenti ricchi di vitamina C. che contrastano efficacemente i cali di forza. La frutta, grazie agli zuccheri semplici, ci fornisce immediatamente energia. In questo senso per gli sportivi è indicato il consumo di una banana perchè lo sforzo fisico depaupera le riserve di glicogeno che quindi vanno reintegrate. Come frutta sono molto indicate le arance, come ortaggi i peperoni. Le verdure a foglia verde, spinaci, broccoli cavolo, rappresentano una ottima fonte di ferro.
3) Frutta secca: alimento molto utile che ci aiuta a contrastare la stanchezza. Ci riferiamo a mandorle, arachidi, pistacchi, pinoli, noci e nocciole. La si può consumare a colazione oppure come spuntino a prima mattina. Trattandosi comunque di un alimento calorico è meglio non superare i 30-40 grammi al giorno. L'avena in particolare grazie alle sue fibre ci induce un senso di sazietà maggiore e quindi ci evita di sentirci gonfi a fine pasto.
4) Uova sbattute. Si tratta di un classico rimedio della nonna contro alla stanchezza. Ci fornisce rapidamente energia ma non dobbiamo eccederne nel consumo perché è un alimento calorico.
5) Yogurt greco. Ne è indicato il consumo fino ad otto al giorno. Questo alimento ci restituisce energia e vitalità, oltre che regolarizzare il transito intestinale. Ci fornisce un buon apporto di carboidrati proteine e pochi grassi. Il potassio di cui è ricco. lo rende adatto non solo a chi soffre di stanchezza ma anche agli sportivi dopo uno sforzo fisico.
6) Cacao amaro. L'alimento preferito dai golosi contiene la teobromina che ci aiuta ad affrontare meglio lo stress e la fatica ritemprandoci. Va precisato che ci riferiamo al cioccolato fondente. Questo alimento stimola anche la produzione di serotonina, noto come l'ormone del buonumore.