Economia Zafferana Etnea

15 licenziati nell'azienda di latticini Zappalà

Zafferana Etnea - Un licenziamento collettivo di 15 dipendenti in seguito alla dimissione delle varie linee di produzione.

Zappalà licenzia.

L’azienda agroalimentare aveva comunicato che il sito produttivo di Zafferana sarebbe stato spostato nel territorio di Ragusa, una volontà che ha provocato la reazione negativa dei lavoratori per il disagio connaturato alla mobilità territoriale, per la riduzione dei trattamenti retributivi. Le parti sociali di categoria, contestando i licenziamenti, avevano sollecitato l’attivazione di misure alternative come il ricorso ad ammortizzatori sociali, chiedendo all’azienda di fornire chiarimenti circa i soggetti terzi a cui verrà affidata l’esternalizzazione.

Ai lavoratori era stato chiesto l’autolicenziamento e di andare a lavorare a Ragusa in quelle cooperative che, per conto della Zappalà di Zafferana, stanno proseguendo le lavorazioni. Con i sindacati in tutti questi mesi non è stato possibile trovare un accordo.

I lavoratori hanno impugnato il provvedimento dinanzi al Tribunale del lavoro e le udienze per le singole posizioni lavorative sono state fissate tra dicembre e gennaio 2020. Frattanto, da venerdì, tutti i licenziamenti sono diventati operativi e nello stabilimento di Zafferana sono rimasti attivi solo gli uffici amministrativi e quelli strategici di vendita.