Benessere Dieta di stagione

Dieta con i funghi per dimagrire con gusto

I funghi non hanno grassi

Si sa che con l'autunno inizia anche uno dei periodi dell'anno che gli appassionati di funghi aspettano con più trepidazione. I funghi sono un alimento molto ricercato non solo per la loro bontà, ma anche per le proprietà nutrizionali. In una dieta tipicamente autunnale di certo non possono mancare sulla nostra tavola. Ben figurano nel contesto di un regime alimentare ipocalorico.

Funghi: proprietà nutrizionali
Per circa il 90% sono costituiti di acqua, ogni 100 grammi possiedono 20 calorie, proteine di alto valore biologico simili a quelle della carne (5%) e carboidrati presenti nella misura del 2-3%. Grassi del tutto assenti. Questo alimento contiene anche vitamina D e B. Alcune specie di funghi, quali i porcini e gli champignon, sono anche ricchi di sali minerali importanti, ad esempio selenio, fosforo, calcio, ferro, rame. I funghi porcini che si trovano abitualmente nei nostri boschi contengono la lectina, una proteina in grado di inibire selettivamente lo sviluppo delle cellule tumorali. Inoltre la presenza delle fibre solubili è utile per favorire il transito intestinale e quindi liberare l'intestino dalle scorie. Le fibre sono importanti perché stimolano il metabolismo dei grassi. Il consumo di questo alimento rinforza il sistema immunitario e quello cardiovascolare. Consumarli durante la stagione autunnale, periodo durante il quale siamo più vulnerabili, ci aiuta a proteggerci meglio dai malanni stagionali.

Dieta con i funghi
I funghi possono essere preparati in molti modi. Ad esempio possono consumarsi sia come antipasto o in ricette con la pasta, oppure accompagnarsi ai secondi come contorno. Riguardo alla preparazione, vanno lavati in acqua aggiungendovi un po' di aceto per togliere residui di terra ed eliminare eventuali parassiti, vanno poi conservati in frigorifero in un sacchetto di carta. In ogni caso è preferibile mangiarli il prima possibile. Se si essiccano o si surgelano possono gustarsi per tutto l'anno, non solo in autunno.

Dieta con i funghi: esempio di menù
Con questa dieta è possibile perdere fino a 3 chili in due settimane. E' importante durante la dieta bere almeno due litri di acqua al giorno. Prima di iniziarla consultatevi col vostro medico.
Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato accompagnato da uno yogurt magro e 5 biscotti secchi.
Spuntino: un caffè con latte scremato oppure un panino con del prosciutto cotto o del formaggio.
Pranzo: insalata di champignon oppure altri piatti che abbiano come i funghi quale ingrediente principale. Come secondo un petto di pollo o del pesce alla griglia, accompagnati da un contorno di insalata verde.
Spuntino nel pomeriggio: un frutto di stagione.
Cena: spaghetti con salsa di champignon accompagnata da una insalata di pomodori e 50 grammi di pane integrale.