Economia Scicli

L'olivicoltura di qualità nei frantoi di Scicli. VIDEO

Il caso dell'Oleificio del Mediterraneo

  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951054-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951055-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-2-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951055-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-3-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951056-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-4-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951054-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-1-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951055-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-2-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951055-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-3-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/05-11-2019/1572951056-l-olivicoltura-di-qualita-frantoi-di-scicli-4-240.jpg

Scicli - L’incremento di produzione di olio che ogni anno si registra nel nostro paese è il segnale forte di una olivicoltura in continua evoluzione, che non teme confronti di confine, tanto meno di altre coltivazioni arboree, una olivicoltura sempre protesa verso traguardi lontani. Già nei mesi di settembre-ottobre di quest’anno sono state vendute più di un migliaio di piante di olivo (dati rivenditore), altre migliaia seguiranno nei prossimi mesi. L’olio di qualità allarga i suoi orizzonti commerciali ottenendo riconoscimenti ed apprezzamenti sempre più numerosi per cui soddisfare le continue richieste che arrivano dai consumatori oggi è diventato essenziale ed importante. Risulta, pertanto, necessario che ci sia un’organizzazione capace di saper gestire i rapporti produzione-mercato assicurando al consumatore un prodotto di qualità costante nel tempo e al produttore un reddito remunerativo che soddisfi il suo impegno quotidiano nell’amministrare la sua terra.

Produrre per il mercato di qualità diventa possibile se viene attuata una linea di produzione comune e condivisa dai produttori al fine di ottenere il prodotto richiesto dai consumatori. Per fare questo e presto si individua negli oleifici presenti sul territorio la possibilità che diventino assi di coordinamento del settore.

Qual è il compito dell’oleificio nella nuova proiezione olivicola territoriale?
Certamente oltre la sua funzione principale di trasformazione delle olive in olio, ora si chiede che attorno a questa struttura si formi una società semplice degli olivicoltori (s.s Oil) dove tutti gli associati, guidati da un tecnico esperto, possano produrre standard qualitativi di olio rispondenti agli obiettivi prefissati. L’Oleificio del Mediterraneo di Peppe Stimolo, fautore della presente iniziativa già pensa di attivarsi per la prossima campagna olivicola. In un sistema di produzione controllato l’olivicoltore ha la possibilità di monitorare determinati parametri tecnici al fine di migliorare le proprietà organolettiche e nutrizionali del prodotto, ma può anche intervenire sulla componente economica studiando nuove forme di marketing per massimizzare il reddito. L’imbottigliamento monovarietale, ad esempio, costituisce la specificità dell’enogastronomia di qualità del futuro. Se il mercato richiedesse quantità crescenti di olio biologico certamente l’associazione avrebbe la disponibilità e capacità di progettare linee di produzione orientate a soddisfare tali consumatori. All’oleificio come unità di produzione e trasformazione potrebbero affiancarsi altri soggetti con supporto specifico alla produzione come le squadre di raccolta delle olive, potatori qualificati, prestatori di manodopera, servizi agromeccanici per le varie operazioni colturali. Creare un nuovo modello associativo di produzione, rispettoso delle tradizioni ma con impronte moderne ed aperto ai possibili cambiamenti del mercato è importante per il prossimo futuro quando sicuramente qualità, garanzia e specificità del prodotto saranno gli elementi essenziali delle scelte di tutti i consumatori.