Attualità Modica

Giallo a Modica, trovato morto Peppe Lucifora

Non sono chiare le cause del decesso. Aveva 58 anni

  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-11-2019/1573415404-trovato-morto-peppe-lucifora-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-11-2019/trovato-morto-peppe-lucifora-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/10-11-2019/1573415404-trovato-morto-peppe-lucifora-1-240.jpg

Modica - Un uomo di 58 anni, Peppe Lucifora, è stato trovato morto, questo pomeriggio, nella sua abitazione a Modica, al quartiere Dente, in via Largo 11 febbraio. L'uomo molto conosciuto in città e dipendente dell'Ospedale Maggiore di Modica, è stato trovato riverso a terra, privo di vita.

L'allarme è stato dato dal fratello che ha allertato i soccorsi. I Vigili del Fuoco hanno sfondato la porta dell'abitazione facendo la tragica scoperta. Sul posto anche la Polizia e i Carabinieri. Non sono del tutto chiare le cause del decesso. Sembrerebbe che l'uomo sia stato trovato semivestito e con la porta della camera da letto chiusa a chiave. Sul posto anche il magistrato di turno. 

Peppe Lucifora è stato animatore delle "grotte vestite" di via Posterla, sotto il Castello, tradizionali abitazioni rupestri fatte rivivere da Lucifora, cultore di tradizioni locali. 

Nel primo decennio degli anni Duemila Giuseppe lavorava come commesso da Scaringi. Da qualche anno svolgeva il lavoro di cuoco dell'Ospedale "Maggiore". Era l'uomo addetto allo "scampanio" ambulante durante la processione del Santo patrono della Città, San Giorgio. Era un personaggio conosciuto anche in provincia per via della sua abitudine, in occasione di alcune feste patronali, di fare l'ambulante, con abiti della tradizione siciliana, quando si dilettava a vendere cedri, i cosiddetti "piretti" in siciliano. 

Le indagini

Le indagini sono state affidate ai carabinieri, che stanno verificando alcune circostanze, fra cui il rinvenimento di un eccessivo disordine nelle suppellettili casalinghe. Si cerca la chiave con cui la camera da letto è stata chiusa. Al vaglio degli investogatori gli ultimi contatti telefonici e personali dell'uomo. 

Secondo alcune indiscrezioni, il cadavere presenterebbe delle ferite alla testa, il che fa sospettare per l'ipotesi dell'omicidio.