Appuntamenti Modica

La Lady del Jazz a Modica

Rosalba Bentivoglio, accompagnata dall'HJO Jazz Orchestra

 Modica - Un sabato sera a ritmo dello swing e del jazz con la straordinaria voce della Lady del Canto Jazz, la compositrice e cantante Rosalba Bentivoglio. Lo firma la Fondazione Teatro Garibaldi che il prossimo 16 novembre, alle ore 21.00, ospita il concerto “Gershwin e le Americhe dell’era swing”. Sul palco ad accompagnare la delicata, ma intensa e sinuosa voce della Bentivoglio l’HJO Jazz Orchestra, diretta dal maestro Benvenuto Ramaci.
Ancora un nuovo appuntamento di prestigio che rientra nel cartellone InTeatroMusica 2018/2019, la stagione dei record dagli innumerevoli sold out, con la direzione artistica di Giovanni Cultrera, sovrintendente Tonino Cannata, chicca della Fondazione presieduta dal sindaco Ignazio Abbate.
Sarà un viaggio tra lo swing più stimolante e il jazz più interessante del patrimonio internazionale, con l’esecuzione delle musiche di compositori del calibro di Miller, Gershwin, Basie, Jobim, Gilberto, Sandoval, Madriguera, Simons, Berlin e Cooley, Kern. Un programma allettante, non solo per i patiti del jazz, ma in genere per gli amanti della buona musica, grazie all’eccellente capacità vocale della Bentivoglio che sa trasportare attravsero onirici percorsi con colori trasudanti di vita interiore che sfociano nei momenti più magici del canto. Avvolgente e lucente con fluidi vocalizzi, la Lady del jazz sa voluttuosamente carezzare il verso e ancor più spesso sferzarlo, pausandolo e tagliandolo secondo una sofisticata logica introspettiva. Alla ricerca di una sinestesia dell'arte, la Bentivoglio proporrà quindi, in eleganti arrangiamenti, un programma di standard songs: “A String of Pearls”, “Moonlight Serenade” e “In The Mood” di Glenn Miller; “Fascinatin’ Rhythm”, “Someone To Watch Over Me”, “Summertime” e “I Got Rhytym” di Gershwin; “All the things you are” di J. Kern; “Cute”, “Flight Of The Foo Bird” e “Shiny Stocking” di Count Basie; “Puttin’ on the Ritz” di Irving Berlin; “Fever” di Eddie Cooley, “All of me” di Seymour Simons; “The girl from Ipane” di A. Carlos Jobim; “Desafinado” di João Gilberto; “Adios cha cha” di Enric Madriguera; “Mambo Caliente” di A. Sandoval.
La Bentivoglio è una delle voci jazz più apprezzate del panorama internazionale, con in curriculum esibizioni nei teatri più prestigiosi e collaborazioni con alcuni degli artisti più famosi del mondo. Docente apprezzata di canto jazz, si diletta anche nella pittura, esponendo in Italia e all’estero. È stata inserita nel dizionario della Musica Jazz in Italia, edito Feltrinelli.
Sul palco del Teatro Garibaldi anche l’HJO Jazz Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, una tra le più interessanti della Sicilia – è stata l’Orchestra che ha accompagnato Dee Dee Bridgewater nel suo unico concerto in Sicilia –, diretta sapientemente dal maestro Ramaci.
Sul palco: ai sax Andrea Iurianello, Vito Latora, Daniele Limpido, Fabio Tiralongo, Giovanni La Ferla; alle trombe Giuseppe Spampinato, Andrea Priola, Dario Scimone, Matteo Frisenna, Salvo Musumeci; ai tromboni Giuseppe Consiglio, Boris Latina, Rosario Patania, Nicola Crescenzi; al piano Angelo Fichera; al contrabasso Luca Nicotra, alla batteria Stefano Ruscica.
Biglietti di ingresso al botteghino del teatro o online su https://www.ciaotickets.com/biglietti/gershwin-e-le-americhe-dellera-swing.
Questi sono gli ultimi giorni disponibili per l’acquisto degli abbonamenti per le nuove stagioni di musica e di prosa. Entro il 15 novembre. Gli abbonamenti potranno essere acquistati sia al botteghino del teatro che online. Costi: stagione di prosa: platea e palchi centrali € 190,00 palchi laterali € 160,00 loggione €120,00; stagione di musica: platea e palchi centrali € 220,00, palchi laterali € 170,00, loggione € 130,00. Dal 16 novembre sarà possibile acquistare i biglietti dei singoli spettacoli. Informazioni su www.fondazioneteatrogaribaldi.com - pagine social della Fondazione Teatro Garibaldi – e al numero 0932 946991.

Curriculum Rosalba Bentivoglio
Compositrice e cantante, vive e lavora a Catania e Milo (Etna). Ha conseguito gli studi in Arte pittorica all’Istituto Statale D’Arte di Catania nel ’73. Ha in seguito studiato tecniche vocali, orientando la sua ricerca nel campo jazzistico sperimentale d’impronta europea.
A Parigi ha svolto svariati concerti (anche all’Istituto Italiano di Cultura) e seminari sul Canto Jazz e un’intensa attività artistica presso l’associazione Circé e Tour de Babel. Dal 2006 è presidente dell’ASMJ (Associazione Siciliana Musicisti Jazz per la Sicilia orientale). In trio ha inciso: Transparences, accompagnata da Alberto Alibrandi al pianoforte e Fabio Rizzo al sax soprano, A perfect line con Alberto Alibrandi al piano e Paul Mc Candless (sassofonista degli Oregon) ai fiati, Taja, sempre con Paul Mc Candless ai fiati ma con il grande Art Lande al pianoforte. In Duo, con Carlo Cattano presenta Soffio d’incanto e con Giovanni Mazzarino (miglior nuovo talento jazz nel 2002) presenta Circle nel 2006 e nello stesso anno ancora in trio con Claudio Cusmano alla chitarra e Nello Toscano al contrabbasso realizza il cd Three Moments, sempre per l’etichetta siciliana Aleph, che, insieme alla Kelidon, cura l’immagine dell’artista e la divulgazione e vendita dei suoi cd a livello internazionale. Ha inciso Anaglifo, un cd con Paolo Fresu per l’etichetta Anaglyphos. Nel 2010 esce con un cd dal titolo Round me. Nel 2013 compone Only Light Blue che presenta ufficialmente nel 2014, in trio con Alberto Alibrandi al piano e Paul Mc Candless ai fiati. La matrice europea e le influenze della musica contemporanea le permettono di reinventare sempre la sua impostazione di base fondamentalmente jazzistica. Le produzioni discografiche a suo nome sono sempre realizzate con le sue composizioni. Si è esibita in Italia (Roccella Jonica – Rumori Mediterranei, Jazz in It, Mister Jazz, Marsala Jazz Festival, al Woman in re, insieme a nomi come Sainkho Namtchylak, Greetje Bijma e Mejra Asher ed ancora al Festival jazz internazionale Sergio Amato, con il sassofonista Francesco Cafiso ed orchestra), in Europa (Parigi, Tour De Babel, Istituto Italiano di Cultura -New Morning a Zurigo al Moods – a Ginevra al Sud des Alpe – a Monaco Allotria e Underfurt a Dresda al Time’s Jazz Clubnel 2014) e in Nord America, in Canada a Toronto (Università e Ist. di Cult.). Insegna Canto Jazz in scuole di musica a Catania, Palermo e Messina, realizza seminari di canto jazz a Catania, Parigi, Dresda, Anversa, Torino e Palermo. Dall’inizio, fino alla metà degli anni ’80 è stata la voce solista nella prima Jazz Big Band di Catania, la storica “City Brass Orkestra” (a cui le altre nate in seguito hanno fatto riferimento negli anni seguenti), fondata e diretta dal pianista e compositore Giuseppe Emmanuele. È stata la voce solista dell’OMC (Orchestra di Musica Contemporanea) di Palermo (unica orchestra di musica contemporanea in Sicilia) fondata e diretta dal M° Gaetano Randazzo, con la quale ha inciso un cd. Nel 2006 è stata cantante solista dell’Orchestra jazz del Mediterraneo, con Francesco Cafiso al sax. Ha collaborato alla realizzazione dell’e-monologue Rose deep rose (2008) di Carlo Guarrera e al reading drammatico Frammenti per Versi e Voce (2009) di e con il grande filosofo Manlio Sgalambro. Si è distinta con musiche originali partecipando ad incontri letterario-musicali presso la Biblioteca Regionale Universitaria di Catania. A Milo (Ct) alle pendici del vulcano ETNA, realizza annualmente Workshop di Canto Jazz e incontri con musicisti provenienti da tutta Italia per meglio comprendere e sviluppare progetti con realtà musicali diverse. A Catania ha realizzato e partecipato a workshop di Mark Murphy, Maurizio Giammarco, Paul Mc Candless e Norma Winstone, quest’ultimo realizzato in collaborazione e presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale V. Bellini di Catania. 
Dal 2001, per l’Aleph dirige l’Accademia di Alto Perfezionamento nel Canto Jazz di Catania.
Dal 2001 svolge attività di insegnamento Canto Jazz al Teatro Erwin Piscator di Catania.
Ha avviato ed è docente di Canto jazz dal 2009 al 2013 presso l’Istituto di Alta Formazione Musicale V. Bellini di Catania e partecipa in qualità di voce solista nell’Orchestra Jazz dello stesso Istituto.
Dal 2010 al 2015 ha avviato e tenuto i corsi come docente di Canto Jazz presso il Conservatorio Musicale Statale V. Bellini di Palermo, mentre dal 2013 al 2015 ha avviato e tenuto i corsi come docente di canto Jazz al Conservatorio Musicale di Stato A. Corelli di Messina ed è voce solista dell’Orchestra jazz dello stesso Istituto con la quale si è esibita interpretando composizioni proprie.
Dal 1991 insegna anche al Centro Sperimentale di Didattica e Divulgazione Musicale “Progetto Suono” di Messina.
A luglio 2014 presso il Conservatorio di Stato V. Bellini di Palermo ha tenuto un importante workshop che ha intitolato in modo suggestivo: ” The Sing of the White Sea” inserito all’interno del progetto europeo Intensive programme per allievi e docenti provenienti da tutti i Conservatori Europei e vi partecipa anche con un suo concerto con composizioni proprie.
Con sue composizioni, arrangiate dal M° Gaetano Randazzo, nell’agosto 2016 partecipa ad un importante evento in un progetto che la vede come compositrice e cantante Jazz esibirsi al Teatro Verdura di Palermo, accompagnata dalla prestigiosa Orchestra Sinfonica Siciliana. 
La Bentivoglio è presente nel dizionario della Musica Jazz in Italia edito Feltrinelli.
Dal 2015 detiene la cattedra di canto jazz presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino. Nel 2015 e nel 2016 organizza e partecipa come compositrice, arrangiatrice e cantante ai Festival Jazz organizzati presso il Teatro del Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino e in quest’ultimo con Javier Girotto al sax e Michael Rosen alle MasterClass. A dicembre 2014 pubblica “i manoscritti di Rosalba Bentivoglio” raccolta di proprie composizioni per la Mediterraneum4. Da qualche anno ha ripreso l’attività artistica pittorica, sviluppando un suo stile personale con una padronanza cromatica e stilistica non indifferente. Ha già realizzato diverse mostre personali in Italia e ad Anversa e Dresda. A Catania ha esposto le sue opere al Palazzo della Cultura. 
Ha collaborato con: Mimì Perrin, Aldo Romano, Rita Marcotulli, Giuseppe Vasapolli, Orazio Maugeri, Riccardo Fassi, Paolo Damiani, Furio Di Castri, Gaetano Randazzo, Stefano D’Anna, Pietro Tonolo, Marco Tamburini, Paolo Mappa, Maurizio Caldura, Francesco Bearzatti, Mauro Negri, Giulio Visibelli, Paul Mc Candless, Enrico Rava, S.Texier, M. Ducret, C. Marget, Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi, Art Lande, Steve Swallow, Adam Nussbaum, Matthias Ziegler, Lucas Niggli, Mark Murphy, Salvatore Bonafede, Aldo farias, Pierpaolo Pozzi, Francesco Cafiso, Daniele Scannapieco, Dado Moroni, Norma Winstone, Danilo Rea, Michael Rosen, Fabrizio Bosso, Javier Girotto.