Benessere Dieta ipocalorica

Nutrizione: come perdere peso con la dieta del cetriolo

Utile per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite

La dieta del cetriolo promette di far perdere fino a due chili in tre giorni. L'ingrediente principale della dieta è questo ortaggio, ma è prevista l'integrazione anche con altri alimenti. Nello specifico per quanto riguarda i cetrioli, trattandosi di un ortaggio con pochissime calorie, se ne possono mangiare a volontà, per cui non vi è alcun limite. Il cetriolo è una pianta erbacea (Cucumis sativus) della famiglia delle Cucurbitacee. Si tratta di un ortaggio costituito da acqua per oltre il 96%, da steroli vegetali che hanno un effetto anti-colesterolo e mucillagini. Ai fini dimagranti questo ortaggio possiede una sostanza molto importante: l'acido tartarico. Grazie a quest'ultimo una parte dei carboidrati non si accumula e si trasforma in adipe ma viene eliminata attraverso l'intestino. Insomma per chi intende perdere peso questa verdura non dovrebbe mai mancare nel proprio menù alimentare. Tuttavia per beneficiare di questa proprietà l'ortaggio andrebbe consumato crudo, altrimenti se cotto l'acido tartarico si deteriora e quindi non possiamo usufruire dei suoi effetti benefici. Sempre il cetriolo può rivelarsi utile per contrastare la ritenzione idrica e la cellulite. Volendone sintetizzare le proprietà, questo ortaggio accelera il metabolismo, migliora la digestione e disintossica l'organismo. Inoltre questa verdura ci apporta la vitamina C, le vitamine del gruppo B, la vitamina K e rame, manganese e potassio fosforo zinco e calcio per quanto riguarda i sali minerali.

Dieta del cetriolo: schema alimentare
Si tratta di una dieta ipocalorica che a differenza di altri regimi alimentari dello stesso tipo, prevede cinque pasti al giorno. Il cetriolo è ovviamente l'alimento principale di questa dieta a cui si accompagneranno anche proteine e carboidrati, questi ultimi meglio se integrali. Non dimenticate di bere acqua a sufficienza, almeno 2 litri al giorno, possibilmente prima e non durante i pasti. Vanno evitati dolci e gli alcolici. Accompagnate la dieta all'attività fisica. I primi risultati si cominciano a vedere dopo 7-10 giorni. La dieta non può essere seguita dalle donne in gravidanza, da chi soffre di diabete o altre patologie, pertanto è indispensabile consigliarsi col proprio medico prima di iniziarla.
Colazione: una insalata di cetrioli e due uova sode.
Spuntino mattutino: una mela, una prugna o una pesca.
Pranzo: una insalata di cetrioli con del pane tostato e una fetta di patata dolce.
Spuntino pomeridiano: un frullato di cetriolo.
Cena: 300 grammi di frutta scelta.

Come preparare l'insalata di cetrioli
Sbucciare con attenzione il cetriolo e poi tagliatelo a fettine. Una volta posto in una ciotola aggiungete un po' di sale e cominciate a mescolare, quindi aggiungete lo yogurt e successivamente una cipolla. Tornate quindi a mescolare e l'insalata sarà pronta per essere portata in tavola.