Scuola Ragusa

Dimensionamento scolastico, sì a Modica e a Pozzallo

A Modica 5 comprensivi

Ragusa - La conferenza provinciale per il dimensionamento della rete scolastica provinciale riunita oggi e presieduta dal Commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Salvatore Piazza, ha deliberato di accogliere le proposte avanzate dai comuni di Modica e Pozzallo ed esplicitate in sede rispettivamente dal sindaco Ignazio Abbate e dall’assessore alla Pubblica Istruzione.
Il sindaco di Ragusa Giuseppe Cassì ha fatto pervenire una nota in cui informa la conferenza che non avendo il comune di Ragusa concluso l’iter per la rivisitazione del dimensionamento della rete scolastica comunale, chiede la riconvocazione della stessa.
Dal canto suo invece il sindaco di Modica Ignazio Abbate ha illustrato la proposta di dimensionamento della rete scolastica deliberata dalla Giunta comunale che prevede di costituire 5 Istituti Comprensivi considerato che si è venuto a determinare il sottodimensionamento del Circolo Didattico "Piano Gesù".

Altra proposta accolta dal ‘tavolo’ provinciale quella del comune di Pozzallo, illustrata dall’assessore alla Pubblica Istruzione Alessandra Azzarelli che rileva come nel suo Comune si è registrato il sottodimensionamento del Circolo Didattico di Pozzallo. Per lo stesso propone una deroga per la sua autonomia considerato che rappresenta il Circolo didattico storico di Pozzallo e in subordine qualora questa deroga non venga accolta di proporre l’istituzione di due Istituti Comprensivi.
Il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari fa presente invece che l'azione della propria amministrazione è tesa a creare in prospettiva 3 istituti comprensivi al fine di dare un assetto certo e duraturo alla rete scolastica comunale, ma per il prossimo anno scolastico si è preferito mantenere l’attuale dimensionamento.
I componenti della Conferenza, con l'astensione dei rappresentanti dell'Ufficio Scolastico Provinciale, a chiusura dei lavori deliberano di approvare le proposte avanzate dal comune di Modica e di Pozzallo.