Attualità Pozzallo

Modica autorizza la fabbrica del biometano, Pozzallo protesta

L'amministrazione pozzallese tenuta all'oscuro dal Comune di Modica

Pozzallo - Il Presidente del Consiglio Comunale di Pozzallo, Quintilia Celestri, ha convocato per venerdì 22 novembre un Consiglio Comunale aperto per discutere insieme alla cittadinanza la problematica legata agli insediamenti di due impianti di produzione di biometano alle porte di Pozzallo.
Il problema è molto sentito in città e per veicolare maggiormente l’iniziativa è stato anche diffuso un invito alla partecipazione, per dare a tutti la possibilità di esprimersi sull’argomento.
Sulla possibilità che si realizzino nella zona industriale Modica-Pozzallo e in contrada Zimmardo-Bellamagna due impianti di produzione di biometano – in quest’ultima località tra l’altro i lavori sono in dirittura d’arrivo - non è stata data all’Amministrazione Comunale notizia alcuna.

“Per il ruolo che ricopro – afferma il Presidente del Consiglio – non potevo assistere in silenzio al tentativo unilaterale di allocare, a poche centinaia di metri dal limite territoriale di Pozzallo, degli impianti che in caso di produzione superiore a quella stimata o di malfunzionamento arrecherebbero un danno pesantissimo alla città”.
“Per questo ho convocato un Consiglio Comunale aperto a tutti i cittadini che vogliono esprimere il proprio convincimento sulla questione – prosegue il Presidente Celestri – perché in casi come questo è indispensabile coinvolgere tutti e muoversi con iniziative unanimemente condivise”.

“Nessuno vuole fare del facile allarmismo – conclude Quintilia Celestri - ma non si può rimanere con le mani in mano davanti ad una decisione che viola il principio di leale collaborazione fra gli Enti o più semplicemente quello del buon senso”.