Attualità Modica

I 40 anni di carriera del baritono Carmelo Corrado Caruso

Ieri sera al Teatro Garibaldi di Modica apertura della nuova stagione di musica

Modica - Il Teatro Garibaldi di Modica rende omaggio al baritono Carmelo Corrado Caruso con una grande festa per celebrare i suoi 40 anni di apprezzata carriera in tutto il mondo. Ieri sera grande accoglienza per il maestro Caruso e tutti gli ospiti straordinari di questo speciale tributo di musica e canto che ha segnato il glorioso inizio della nuova stagione di musica. Arie e duetti tratti da Mozart, Pergolesi, Donizetti, Bellini, Verdi, Saint-Saëns e Bizet sono stati eseguiti da alcuni degli artisti più apprezzati del panorama internazionale che si sono riuniti a Modica per omaggiare il collega e offrire al pubblico in teatro un concerto indimenticabile. Sul palco si sono alternati i soprani Sachika Ito, Marianna Cappellani e Barbara Carrè, i mezzosoprani Claudia Nicole Bandera e Maria Russo e il tenore Francesco Fontana. Al pianoforte l’accompagnamento del maestro Ivan Manzella.
Orgogliosi e soddisfatti della serata il presidente della Fondazione, il sindaco Ignazio Abbate, il direttore artistico Giovanni Cultrera e il sovrintendente Tonino Cannata: “Non potevamo iniziare in maniera migliore – commentano – sia per riscontro del nostro pubblico sia per levatura di appuntamento che ha visto insieme, sullo stesso palco, alcuni dei nomi più importanti della scena lirica mondiale”. Particolarmente emozionato il direttore artistico Cultrera, alla sua prima uscita pubblica ufficiale in qualità di neo sovrintendente del Teatro Massimo Bellini di Catania, da lui parole di ringraziamento per chi lo ha sostenuto e l’auspicio di una collaborazione più fruttuosa tra il teatro modicano e quello etneo.

Ieri è stata una giornata speciale per la Fondazione che, oltre al concerto della serata, ha offerto nel pomeriggio il terzo appuntamento con la rassegna letteraria “InTeatroLibri”. All’Auditorium Floridia è stato presentato l’ultimo libro di Marcello Simoni. Intervistato dal giornalista Salvatore Cannata, Simoni, già vincitore di diversi premi letterari tra cui il Premio Bancarella, ha presentato “Il lupo nell’abbazia” (Mondadori), un giallo all’ultimo respiro ambientato nell’Alto Medioevo. Come di consueto, l’evento è stato realizzato in collaborazione con Mondadori Bookstore, media partner Video Regione.

Il prossimo impegno della Fondazione Teatro Garibaldi è per venerdì 29 novembre, alle ore 21.00, con “Antigone” di Sofocle, con protagonisti Sebastiano Lo Monaco, Barbara Moselli e Lucia Cammalleri, insieme a Egle Doria, Luca Iacono, Silvio Laviano, Simone Luglio, Franco Mirabella e Pietro Pace. La regia è di Laura Sicignano. ?Biglietti disponibili al botteghino del teatro o online su https://www.ciaotickets.com/biglietti/antigone-modica-modica.
Informazioni su www.fondazioneteatrogaribaldi.com - pagine social della Fondazione Teatro Garibaldi – e al numero 0932 946991.