Giudiziaria Avola

Condannato a 30 anni il giovane che uccise la madre della fidanzata

Omicidio Lopiano

Avola - Nel giorno della lotta alla violenza sulle donne, a 48 ore dalla condanna a 30 anni di Luca Priolo per l'omicidio di Giordana Di Stefano, arriva un'altra condanna a trenta anni di reclusione per un femminicidio. Il gup del tribunale di Siracusa ha condannato a 30 anni di reclusione Giuseppe Lanteri, accusato di aver ucciso l’infermiera avolese Loredana Lopiano il 27 settembre dello scorso anno.
Il gup del tribunale di Siracusa, Carmen Scapellato, ha accolto la richiesta del pm di Siracusa, Tommaso Pagano, che, al termine della sua requisitoria, aveva sollecitato una pena a 30 anni di reclusione.
Lanteri aveva optato per il rito abbreviato. Agli atti anche una perizia sullo stato psicofisico del ragazzo, affetto da epilessia.
Loredana Lopiano era la madre della ragazza con cui Lanteri aveva avuto una relazione sentimentale fino a pochi mesi prima quel drammatico settembre. Secondo la ricostruzione della polizia, ad armare la sua mano sarebbe stato proprio il risentimento per la fine di quel rapporto.

Una volta aperta la porta, Loredana Lopiano sarebbe stata colpita con diversi fendenti, tra cui uno alla nuca. Dopo qualche ora di fuga, Giuseppe Lanteri venne rintracciato ad Avola, in prossimità di una scogliera.