Giudiziaria Santa Croce Camerina

Veronica di nuovo a processo, calunniò il suocero

Fresca di condanna a 30 anni

Santa Croce Camerina - Veronica Panarello, la mamma di Loris, condannata in via definitiva dalla Cassazione a 30 anni per l'uccisione del figlio, avvenuta nel novembre del 2015 a Santa Croce Camerina, passerà la notte nel carcere di piazza Lanza a Catania. La donna, infatt,i domani dovrà presentarsi scorata dalla polizia penitenziaria, al tribunale di Ragusa dove dovrà sottoporsi all'ennesimo processo. Dovrà difendersi dall'accusa di calunnia nei confronti del suocero, Andrea Stival.

Veronica Panarello lo accusò di essere l'omicida di Loris e che lo avrebbe fatto perchè il bambino, che all'epoca aveva 8 anni, avrebbe scoperto una relazione sentimentale tra la mamma ed il nonno. Circostanze sempre smentite da Andrea Stival.
Veronica Panarello sta scontando la condanna per il delitto del figlio nel carcere di Torino.