Benessere Dieta british

Dieta inglese per un dimagrimento rapido

Per chi ha metabolismo lento e veloce

In fatto di dieta gli inglesi hanno fama di essere un popolo che non guarda certo per il sottile. E' nota ad esempio la tradizione della colazione british che prevede un pasto per stomaci forti con uova e bacon. Tuttavia da qualche anno nel Regno Unito si è affermata la dieta per l'appunto inglese, che ha varcato i confini nazionali riscuotendo stima e apprezzamento in tutto il mondo. Questa dieta, che è stata messa a punto dalla nutrizionista Haylie Pomrov, promette di perdere 3 chili i soli 5 giorni. Fondamentalmente si tratta di un regime dietetico che consente di ritornare in forma in poco tempo.

Dieta inglese: come funziona
Anzitutto vi sono due opzioni: se avete un metabolismo veloce potete seguirla per soli 3 giorni, se invece il vostro metabolismo è lento oppure soffrite di ritenzione idrica, allora è consigliabile seguirla per almeno 5 giorni. Fatta questa distinzione sulla base del metabolismo, ne occorre farne un'altra tenendo conto di qual è il vostro obiettivo: se avete problemi a livello digestivo vi basta seguirla per tre giorni, se invece avete problemi di ritenzione idrica e di gonfiore, allora vi conviene seguirla fino al termine dei 5 giorni.

Dieta inglese: indicazioni
Gli esperti concordano nel ritenere la colazione il pasto più importante della giornata, perchè scegliendo gli alimenti più appropriati miglioriamo l'attività intestinale, aumentiamo il metabolismo e quindi bruciamo grassi. Il segreto sta nell'incominciare la giornata con una bella sferzata di energia. In questo senso la dieta prevede un frullato al mattino, una tisana per disintossicare l'organismo e una zuppa. Il frullato va bevuto appena svegli. Ecco gli ingredienti necessario per prepararlo: 340 grammi di semi di girasole, un quarto di rapa rossa, un cucchiaio di olio di cocco, 450 grammi di spinaci, 225 grammi di cavolo nero ma va bene anche una verza, e arancia di modeste dimensioni, 110 ml di acqua e cubetti di ghiaccio.
La tisana invece va bene nel pomeriggio per la merenda. Per prepararla vi occorre una bustina di tisana al tarassaco, del succo di limone e appena un accenno di curcuma.
La zuppa invece richiede una preparazione più complessa: fate bollire in acqua 900 grammi di fagiolini, sei spicchi di aglio, nove coste di sedano, 75 grammi di prezzemolo, una cipolla e mezzo, 9 zucchine, 330 grammi di funghi e sale integrale per completare il tutto. Tenete conto che con questa preparazione si possono ottenere fino a 20 porzioni.
Per quanto riguarda la distribuzione dei pasti, a colazione si prevede il frullato, la zuppa a pranzo con l'aggiunta di alimenti contenenti proteine magre ad esempio carne di pollo, tacchino o pesce. L'acqua invece va bevuta lontano dai pasti. Ovviamente prima di iniziare questa dieta chiedete consiglio al vostro medico che vi saprà dire se è compatibile con le vostre condizioni generali di salute.