Benessere Bassi carboidrati

Dimagrire velocemente con la dieta Parker prima di Natale

Seguita da Emma Thompson e da Kate Middleton

Si tratta di una delle diete preferite dalle star: ad esempio questo regime alimentare è stato seguito da Emma Thompson e da Kate Middleton. La prima è riuscita a perdere ben 9 chili, la seconda è tornata in forma dopo la terza gravidanza proprio grazie a questa dieta. Nello specifico questo regime alimentare è stato messo a punto da Louise Partker che ha scritto il libro libro Lean For Life. In particolare garantisce la perdita di due taglie in appena sei settimane. La dieta Parker stravolge il concetto di dieta tanto da essere definita una anti-dieta, in quanto non prevede di prestare attenzione alla quantità degli alimenti, bensì alla loro qualità. Può tornarci molto utile per dimagrire in vista delle festività natalizie.

Dieta Parker: caratteristiche
Questa dieta non prevede nessuna lista di alimenti particolari, piuttosto ne vengono scelti alcuni per le loro proprietà. In particolare si basa su un regime alimentare a basso contenuto di carboidrati con alimenti che presentano un indice glicemico basso. Oltre a ciò la dieta va associata la pratica di una attività fisica che si traduce nella pratica ogni giorno di 15 minuti di attività aerobica o in alternativa di 10mila passi. In tal modo si aumenta il metabolismo basale e quindi si perde peso più facilmente. Insomma questa dieta promuove uno stile di vita sano ed equilibrato.

Dieta Parker: come funziona
La dieta Parker consta di tre pasti principali e due spuntini, uno a metà mattina , uno a metà pomeriggio. Trattandosi di un dieta low carb, prevede una netta diminuzione dei carboidrati , per cui vanno evitati pasta e pane bianco, pizze, biscotti. Si prevede invece il consumo delle proteine animali, carni bianche e pesce e vegetali accompagnati ad ortaggi. Vanno eliminati gli zuccheri, non solo lo zucchero bianco e di canna, ma anche i dolcificanti artificiali, il miele, merendine caramelle e torte. Durante la dieta sono vietati gli alcolici, le bevande gassate o zuccherata, bisogna invece bere molta acqua. Usate l'olio extravergine di oliva come condimento.

Dieta Parker: esempio di schema alimentare
Colazione: yogurt greco e frutti di bosco oppure in alternativa albumi d'uovo in omelette oppure un frullato proteico.
Spuntino: yogurt magro oppure un frutto di stagione oppure due quadratini di cioccolato.
Pranzo: a scelta carne o pesce o tofu o tempeh che andranno abbinati ad alimenti a basso indice glicemico, ad esempio del prosciutto crudo accompagnato dalle verdure.
Spuntino nel pomeriggio: yogurt magro più una manciata di pistacchi e noci.
Cena: petto di pollo con delle verdure grigliate oppure carne di manzo più una insalata.
Trattandosi di una dieta iperproteica a basso contenuto di carboidrati, può sovraccaricare reni e fegato, causare stipsi. Inoltre può verificarsi l'effetto yo yo e quindi la ripresa dei chili persi una volta terminata. Prima di iniziarla è imprenscindibile un consulto con un medico, un nutrizionista o un dietologo, per evitare di incorrere in problemi di salute.