Attualità Giarre

Tu chiamala se vuoi, cucuzza

Guinness dei primati

Santa Venerina, Catania - Una “cucuzza longa” coltivata in un piccolo podere di Macchia di Giarre, lunga due metri e 30 centimetri.

Saro Tarda, radiotecnico di Santa Venerina, di quel terreno e di quella cucurbitacea è coltivatore. L’elettricista ha verificato che il guinness del primato della sua zucca è attualmente riconosciuto a una cucurbitacea di metri 2,20 prodotta in provincia di Palermo. Quindi, la sua, se riconosciuta sarebbe la nuova detentrice del record.

C’è una serie di concomitanze che, forse, a detta di Saro Tarda, ha contribuito a permettere la produzione di questa “cucuzza” così lunga nel suo terreno. In questo terreno, coltivato ad agrumeto ma anche ad alberi da frutta e ortaggi, la zucca, messa a dimora a fine luglio,è stata fatta crescere ai piedi di un ciliegio ammalorato e irrigata regolarmente.

Per farla crescere a testa in giù senza rischiare danni, Tarda ha costruito una sorta di impalcatura con un ancoraggio centrale per farla resistere alla forza del vento. Così la “cucuzza”, il cui tempo di produzione si chiude normalmente a fine settembre, è ancora appesa a quel ciliegio che gli fa da padre-tutore; non è più commestibile da un paio di settimane ma è ancora in maturazione per la produzione di semi (che a questo punto sono preziosi).