Attualità Siracusa

Siracusa, sorpresa dal Tar. Per le amministrative si rivota in 9 sezioni

In seguito al ricorso di Reale

Siracusa - Il Tar di Catania ha accolto solo parzialmente il ricorso del candidato sindaco Ezechia Paolo Reale nei confronti del primo cittadino eletto Francesco Italia dichiarando l’illegittimità delle operazioni elettorali del Comune di Siracusa svoltesi lo scorso 10 giugno 2018 limitatamente alle sezioni 14, 20, 46, 61, 75, 95, 99, 116 e 123 e disponendone l’annullamento così come l’annullamento dei verbali dell’Ufficio Elettorale Centrale di Siracusa di ammissione al ballottaggio per l’elezione a sindaco dei candidati Italia e Reale, di proclamazione a sindaco del candidato Italia e di proclamazione degli eletti a consiglieri comunali del Comune di Siracusa.

Il Tribunale amministrativo ritiene che limitatamente alle 9 sezioni contestate va disposto l’annullamento delle operazioni di voto, essendo state violate le regole poste a presidio della legittimità, trasparenza e regolarità della votazione e dello scrutinio. 

Adesso la Regione siciliana dovrà nominare il commissario ad acta, mentre Francesco Italia, potrebbe rivolgersi al Cga per chiedere la sospensiva. Tornano in gioco con la decisione del Tar i consiglieri comunali, nonostante lo scioglimento per la mancata approvazione del rendiconto.