Cronaca Palermo

Ladri scoperti, si nascondono in una veglia funebre

Sono due palermitani

Palermo - Tentano di introdursi in un appartamento ma, una volta scoperti, provano a nascondersi tra le persone presenti a una veglia funebre nell'abitazione vicina, fingendosi amici del defunto. Ma non è bastato. I carabinieri del nucleo radiomobile di Palermo hanno arrestato con l’accusa di tentato furto in abitazione in concorso, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, due palermitani Giuseppe Di Marco, 44 anni, e Saverio Lo Verde, di 20 anni.

L'episodio è avvenuto in un condominio di corso Pisani, dove i militari sono intervenuti dopo essere stati allertati da una segnalazione che denuciava la presenza di due persone che cercavano di introdursi in un appartamento. Probabilmente accortisi dell'arrivo delle forze dell'ordine, i due malviventi hanno tentato di confondersi tra amici e parenti del vicino defunto, per il quale era in corso una veglia.

I due sono stati subito scoperti, mentre tentavano di disfarsi del mazzo di chiavi con cui avevano provato ad aprire la porta dell'appartamento da svaligiare. Fermati, Di Marco ha opposto resistenza colpendo con calci e pugni i carabinieri.

Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del comando in attesa del rito direttissimo.

Dopo la convalida degli arresti, il Lo Verde è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, mentre al Di Marco è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.