Appuntamenti Scicli

20 cuochi, per una cena solidale in convento

I piatti della cena solidale organizzata dall’Associazione Provinciale Cuochi Iblei

20 cuochi, per una cena solidale in convento

Scicli - “La scelta di sostenere Azione contro la Fame nasce dalla condivisione di un valore fondamentale: l’importanza del cibo. La malnutrizione è una malattia di cui si conosce la cura e con il piccolo contributo di tutti può essere cancellata definitivamente dalle tavole di ogni Paese”. È questo il pensiero che ha spinto l’APCI Ragusa, associazione di chef della provincia di Ragusa, a organizzare la cena solidale che si terrà il prossimo 20 dicembre all’Ex Convento del Carmine di Scicli e dedicata espressamente a Azione contro la Fame.

L’APCI Ragusa, da sempre sensibile ai temi sociali, ha voluto aderire con i suoi chef e la preziosa collaborazione degli allievi degli Istituti Alberghieri della provincia di Ragusa alla campagna di solidarietà organizzando questa cena durante la quale diversi chef proporranno dei finger che saranno accompagnati dai vini delle cantine che hanno aderito alla manifestazione. I cuochi prepareranno dal vivo, in modalità “showcooking”, i piatti che si degusteranno durante la serata, quindi una sorta di standing dinner. La manifestazione, che si avvale del patrocinio dell'Unione Regionale Cuochi Siciliani e del Comune di Scicli, avrà come ospiti speciali lo Chef Sergio Mei, premio alla carriera 2019 e testimone d’eccellenza della cucina italiana nel mondo, la nota stilista Marella Ferrera che per l’occasione curerà un’istallazione di opere del fotografo Gianluca Sodaro, esponendo anche alcune sue creazioni, nonché l'artista ragusana Alessandra Bramante che proporrà una mostra di quadri. Al termine della serata sarà realizzata anche un'asta di alcune opere d'arte, il cui ricavato sarà devoluto sempre ad Azione contro la Fame.

Il costo per partecipare alla cena sarà di 25 euro a persona e permetterà di avere idealmente a fianco anche i bambini a cui Azione contro la Fame riuscirà a venire in aiuto in 50 Paesi in tutto il mondo, trasformando le donazioni in cibo terapeutico, cure mediche, acqua potabile e migliori condizioni igieniche. L’APCI Ragusa aderisce per la prima volta a Ristoranti contro la Fame, iniziativa che da 20 anni combatte la fame nel mondo, grazie all'aiuto e alla solidarietà di chef, ristoratori e clienti e che coinvolge oltre 180 ristoranti e pizzerie in tutta Italia fino al 31 dicembre.

“Siamo entusiasti che in tutto il nostro Paese così tanti ristoratori e chef si stiano mobilitando per un obiettivo comune” – dice Simone Garroni, Direttore Generale di Azione contro la Fame in Italia – “Insieme possiamo davvero contribuire a mettere la parola fine alla malnutrizione infantile nel mondo. Anche a Scicli, anche durante la bella cena solidale organizzata dall’Associazione Provinciale Cuochi Iblei”.


© Riproduzione riservata