Attualità Siracusa

Celebrati i funerali di Loris e Benny

Due bare, una di fianco all’altra, ricoperte di fiori bianchi

Siracusa - La chiesa di San Metodio ha ccolto oggi pomeriggio i feretri di Lorsi e Benny, morti sabato all'alba in un incidente stradale autonomo in Ortigia, quando l’auto su cui viaggiavano si è scontrata contro un pilone di Belvedere San Giacomo.

Due bare, una di fianco all’altra, ricoperte di fiori bianchi. Accanto, tante foto dei due amici mentre giocano insieme. Fuori, gli altri amici, tanti, con una maglietta, una foto dei due e la frase “sempre nei nostri cuori”. E palloncini bianchi e azzurri liberati in cielo, con le colombe, prima dei fuochi d’artificio.

“Non avremmo mai voluto essere qui per la morte di questi due giovani – le parole di padre Massimo Di Natale durante l’omelia – Giovani pieni di allegria contagiosa e con tante qualità umane. Non ci sono parole ma tanti perché e solo quel dolore che il tempo potrà attenuare, ma mai cancellare. Desidero abbracciare le due famiglie, distrutte davanti alle bare dei figli perduti, fisicamente, per sempre. Il 7 dicembre rimarrà un ricordo che sbiadirà nel tempo, ma per voi sarà un orologio rotto su quell’ora”.

C’era tutta la scuola al completo, dagli studenti al corpo docente, per ricordare che la vita è un dono enorme. E la morte di Loris e Benny ha fatto emergere questa verità. “Loris e Benny – ha concluso – riposate in pace e con voi tutte le vittime delle nostre strade”.