Benessere Cibi come cura

La Dieta dei 21 giorni per perdere peso e prevenire le malattie

Dagli Stati Uniti arriva la dieta dei 21 giorni che promette 5 kg in meno in sole 3 settimane

Perdere peso e prevenire le malattie: è questo l’obiettivo della dieta dei 21 giorni ideata dal dottor Mehmet Oz.

Per perdere peso, prevenire le malattie e dare nuova energia alla nostra vita bastano 21 giorni, parola del dottor Mehmet Oz, chirurgo cardiotoracico e professore alla Columbia University. Ma sicuramente lo avrete già visto nella sua seguitissima trasmissione americana in tv, The Dr Oz Show, già vincitrice di 8 Emmy Award. Il medico, negli Stati Uniti è una vera e propria star televisiva, nella sua fortunata trasmissione, dà consigli riguardo la salute, il benessere e ovviamente le diete.

Qual è l’obiettivo della dieta dei 21 giorni?

Grazie alla sua lunga esperienza nel campo della medicina e della nutrizione, Oz, ha ideato un programma di dimagrimento che dura 21 giorni e ha come scopo quello di “riconciliarci” con il cibo.

Il suo è un nuovo approccio, facile e autorevole che si fonda sul potere curativo dei cibi, per trasformare la nostra vita attraverso l'alimentazione.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1593583186-3-crai.gif

Questo regime dimagrante permette di perdere peso senza però perdere il piacere di assaporare ciò che ci piace di più.

Seguendolo fedelmente il Programma alimentare del Dr Mehmet Oz potrete perdere fino a 2 chili la prima settimana, soprattutto i liquidi, e addirittura arrivare a 5 chili in tre settimane.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1593583186-3-crai.gif

Come funziona la dieta dei 21 giorni?

Nel piano alimentare, della dieta dei 21 giorni, ci sarà una porzione di proteine ad ogni pasto: la capacità di saziare di questo macronutriente non ha rivali.

La dieta si basa su un controllo delle calorie assunte, ma anche su una scelta ben precisa degli alimenti. Ogni giorno vanno consumati tre pasti principali e due spuntini. La colazione deve essere di 420 calorie, il pranzo da 430 calorie e la cena da 520. Gli spuntini non devono sforare le 400 calorie.

Attingervi a colazione, pranzo e cena aiuterà a sentirsi sazi più a lungo. Via libera anche ai carboidrati: almeno due porzioni di carboidrati complessi al giorno. Ma attenzione questo vuol dire che si potranno mangiare riso integrale, legumi e cereali integrali perché sono ottime fonti di fibre che contribuiscono ad abbassare il colesterolo cattive e hanno minori probabilità di suscitare impennate glicemiche rispetto ai carboidrati semplici con conseguenti sali e scendi energetici. Via libera agli ortaggi e alla frutta, ma in giusta quantità: una o due porzioni al giorno. Meglio a colazione e abbinato a un cibo ricco di proteine, come lo yogurt.

Le 5 regole da seguire della dieta dei 21 giorni del Dr Oz

Mangiate pesce almeno due volte la settimana

Il pesce è stato ricollegato alla salute di cuore e cervello, nonché alla longevità generale. Qui gli avanzi saranno i vostri migliori alleati: potete per esempio cucinare il salmone a cena e usare un filetto di proteine per il pranzo del giorno dopo.

Considerate le carni rosse come sfizio

Manzo e maiale fanno meno bene all'organismo rispetto a fonti proteiche più magre come pollame, pesce e proteine vegetariane. Non sono da escludere del tutto, ma neppure da assumete ogni sera, tanto più se dovete tenere d'occhio i livelli di colesterolo.

Spazio ai legumi

Sempre più studi suggeriscono che il fisico beneficia dell'assunzione di proteine di natura vegetale. Cercate, almeno una volta la settimana, di prevedere una cena veg con i legumi o il tofu protagonisti del vostro piatto.

Idratatevi

Il cervello confonde spesso la fame con la sete, inducendovi a mangiare come se non ci fosse un domani, quando avreste solo bisogno di un sorso d'acqua. Mirate ad assumere circa otto bicchieri o più al giorno e usate ogni trucco possibile per riuscirci.

Frutta e verdura

Infine via libera a frutta e verdura, da mangiare per spezzare la fame e per fare il pieno di vitamine e minerali.