Appuntamenti Modica

Luca Scivoletto presenta il suo libro, I Pionieri

Interviene Claudio Fava, letture Andrea Tidona

Luca Scivoletto presenta il suo libro, I Pionieri

Modica - Il regista modicano Luca Scivoletto presenta il suo libro, "I Pionieri". Venerdì 20 dicembre, alle ore 18, alla Fondazione Grimaldi. Interviene Claudio Fava, con letture di Andrea Tidona. 

Nella Sicilia della fine degli anni Ottanta, i genitori di Enrico Calafiore hanno un’unica passione – la politica, il partito, il comunismo – e seguendo principi molto rigorosi hanno educato i loro figli: mai fraternizzare con le famiglie che votano DC, niente vestiti di marca, mai abbandonarsi al consumismo, vacanze solo con i compagni del partito, sempre presenti alle manifestazioni e alle marce per la pace. Michele, il padre, è il segretario cittadino del PCI; Luisa, la madre, sta cercando da anni di laurearsi in Psicologia; Chiara, la sorella maggiore, andrà presto via di casa per studiare all’università e sobilla il fratello alla rivolta, anche perché – dice sadica – i genitori presto si separeranno. Sì, perché Enrico, diversamente dal suo amico Renato che pensa solo a essere un bravo piccolo comunista, vuole essere un ragazzino normale, avere le scarpe che hanno tutti, giocare a calcio, mettersi con la compagna di classe di cui si è innamorato e che cerca disperatamente di conquistare, liberarsi da quella fama noiosa di appartenere a una delle uniche due famiglie comuniste di Biancola. E per un intero anno scolastico lavorerà alla propria “liberazione”, tra litigi con Renato, bugie ai genitori e nuove amicizie (tutte da evitare in teoria). Quando però la sua “doppia vita” verrà a galla e sarà obbligato per punizione a seguire suo padre durante la campagna elettorale estiva, Enrico deciderà di fuggire con l’amico Renato, scappare dal controllo della famiglia e rifugiarsi in un bosco. A consigliarlo un “compagno” immaginario speciale, Enrico Berlinguer, a cui deve il suo nome. Da una provincia marginale, Luca Scivoletto racconta con un passo comico disarmante la fine del Pci, la svolta di Occhetto, il crollo del più grande partito comunista d’Europa a partire dagli occhi di un ragazzino quasi adolescente in lotta per la propria indipendenza.

La presentazione è organizzata in collaborazione con Mondadori Bookstore Modica, Scuola di Formazione politica e culturale “Virgilio Failla” e la Fondazione Giovan Pietro Grimaldi.

LUCA SCIVOLETTO

(Modica, 1981), regista e documentarista, ha conseguito il dottorato di ricerca in Cinema presso l’Università di Roma La Sapienza. Ha iniziato girando i cortometraggi Ho deciso (2004), vincitore del Festival de la 25a ora su La7, e Ieri (2006) con cui ha partecipato alla Berlinale Talents e al Rotterdam International Film Festival. Successivamente ha realizzato i documentari A Nord Est (2010), Max (2010), Con quella faccia da straniera (2013), e il mockumentary L’uomo pietra (2015), presentati e premiati in numerosi festival internazionali. Nel 2018 ha scritto 1938 Diversi, presentato alla 75a Mostra del Cinema di Venezia e vincitore del Nastro d’Argento come miglior documentario.


© Riproduzione riservata