Attualità Ragusa

Banca Agricola Ragusa premia l'Alfiere del Lavoro, Fabrizio Miceli

Con una borsa di studio

Ragusa - Il Consiglio di Amministrazione della Bapr, presieduto da Arturo Schininà, ha voluto conoscere e premiare Fabrizio Miceli. Fabrizio, sciclitano, che ha appena compiuto 19 anni, a ottobre scorso è stato insignito del titolo onorifico di “Alfiere del Lavoro” dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
Lo studente sciclitano è stato infatti uno dei venticinque studenti italiani (e di questi sono tre i siciliani) che nello scorso anno scolastico ha ottenuto il massimo dei voti all’esame di licenza liceale e ha inoltre tenuto una media prossima al 10 per tutti i cinque anni di liceo.
La Banca Agricola Popolare di Ragusa ha omaggiato Fabrizio con una borsa di studio nel corso di una breve ma significativa cerimonia durante i lavori del Consiglio di Amministrazione riunitosi il 19 u.s.. Fabrizio, titolare di un “Conto University Bapr”, è stato introdotto dal Presidente Arturo Schininà che ha dichiarato tutto il suo “piacere a ricevere un giovane che rappresenta l’eccellenza di un territorio spesso non adeguatamente riconosciuto. La onorificenza che hai recentemente ricevuto – ha aggiunto il dottor Schininà - è il giusto riconoscimento alla tua intelligenza, al tuo impegno, al tuo essere un modello per tutti gli studenti. Fabrizio, la Banca Agricola Popolare di Ragusa ti è vicina e su di essa potrai sempre contare”.

“Sono molto grato alla Banca Agricola Popolare di Ragusa per l’accoglienza e per il gentile pensiero nei miei confronti – ha replicato Fabrizio Miceli – che io vedo come un chiaro messaggio: se vogliamo veramente cambiare in meglio il nostro mondo, dobbiamo scommettere sulle giovani generazioni, sui loro ideali, sui loro sogni. Ho iniziato il primo anno alla Bocconi di Milano – ha concluso Fabrizio – dove mi trovo molto bene. Ma naturalmente non dimentico la mia terra, alla quale voglio dedicare tutte le mie energie”.
L’assegnazione della Borsa di Studio al giovane Alfiere Fabrizio Miceli è la prima delle tante iniziative che la banca ha in cantiere per premiare i giovani del nostro territorio.