Cronaca Caltanissetta

Lunedì l'autopsia sul corpo di Luca Barbieri, morto con la tuta alare

La Procura ha anche disposto alcune radiografie sul corpo del paracadutista professionista

Caltanissetta - La scomparsa di Luca Barbieri, dopo il tragico lancio dal viadotto di Caltanissetta, rimane inspiegabile e, per ora, inspiegata. Lunedì sarà effettuata l'autopsia sul corpo del 25enne, poi la salma potrà tornare a Soragna, nel parmense. 

Luca era meticoloso, aveva alle spalle un migliaio di voli con la tuta alare. La Procura nissena ha aperto una inchiesta per capire perchè il paracadute non si sia aperto. Saranno effettuate anche radiografie sul corpo del giovane acrobata. I funerali sono previsti intorno a mercoledì a Soragna. 

Il 25enne si era fatto accompagnare in auto da una sua amica catanese fino all'inizio del viadotto San Giuliano a Caltanissetta, che da tre anni è interdetto alla circolazione, perchè non sicuro. Giovedì alle 11 si è lanciato da una altezza di 60 metri ma il suo paracadute non si è aperto.