Cronaca Cassibile

Donna in auto rapinata da uno straniero

Un metodo terribile di rapinare gli automobilisti in transito

Cassibile - Ha posizionato alcuni massi sullla strada, per costringere la prima auto in transito a fermarsi. 

Un extracomunitario armato di un bastone e un coltello ha minacciato una donna avolese mentre con la propria auto percorreva la Strada Provinciale 38 Cassibile-Canicattini Bagni.

L'insegnante, una 52enne, alla guida di una Nissan, è stata costretta a fermarsi alla vista di grossi massi che sbarravano la strada. La donna non ha fatto in tempo a capire cosa era successo, che dal muretto di pietra laterale è sbucato al buio un uomo che con un bastone in mano ha sferrato alcuni colpi sul tetto dell'auto e poi sul vetro dello sportello posteriore mandandolo in frantumi. Il malvivente subito dopo ha minacciato la conducente rimasta impietrita dentro l’abitacolo, gridandole di consegnargli la somma di 200 euro.

La donna ha gridato che non aveva con se tutta la somma richiesta, riuscendo a far accettare al malvivente la somma di 25 euro che deteneva nella borsa. Non contento, il malvivente minacciando la donna sempre con il coltello in mano ha chiesto e ottenuto la consegna del cellulare. Poi ha chiesto alla donna di spegnere i fari e scendere dall’auto. Solo a questo punto la donna ha messo in moto l’auto e accelerato riuscendo a fuggire davanti al malvivente investendo alcuni dei grossi massi allineati sull’asfalto. Si è fermata quando più avanti ha incrociato e fatto fermare un’altra vettura, chiedendo soccorso e aiuto agli occupanti del mezzo composto da un’intera famiglia di Floridia. 

Indagano i carabinieri.