Attualità Catania

Catania: non siamo pronti a candidarci Capitale della cultura 2021

L'assessore Barbara Mirabella: Non siamo pronti

Scende il numero di città siciliane candidate Capitale della cultura italiana 2021. Saranno solo Trapani, Scicli, Modica e Palma di Montechiaro. 

Catania candidata tra le città candidate a Capitale Italiana della Cultura 2021: a renderlo noto era stato il Mibact segnalando che entro il 2 marzo vanno presentati i dossier di candidature. Tuttavia, l’assessore Barbara Mirabella, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, ha chiarito: “Siamo lieti che, ancora una volta, il nome di #Catania sia accostato alla possibilità che si candidi a Capitale italiana della Cultura ma, al momento, è una notizia senza fondamento. Riteniamo di avere le carte in regola da ogni punto di vista, ma una candidatura non si improvvisa e presuppone una progettazione condivisa con gli operatori culturali cittadini, un budget realistico e fonti di finanziamento attendibili, che vanno verificati e confrontati. Stiamo lavorando perché questo possa accadere, creandone i presupposti, poggiando una candidatura su basi solide, senza dimenticare che, appena tre anni addietro, con un’altra amministrazione non si riuscì a raggiungere l’obiettivo. Catania merita programmazione e non improvvisazione: abbiamo, da pochissimi giorni, ristrutturato il nostro apparato dirigenziale e stiamo lavorando, dopo la dichiarazione di dissesto finanziario, ad una ripartenza che posizioni Catania dove merita, per storia, blasone e patrimonio artistico-culturale e ogni giorno siamo impegnati per questo”.