Attualità PALERMO

Martelli e Governale presentano libro Cavallaro su Sciascia

PALERMO, 23 GEN Sarà l'ex ministro della Giustizia Claudio Martelli a ricordare il viaggio di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone a Racalmuto, nel paese di Leonardo Sciascia, quando i due magistrati parteciparono a un convegno per negare ogni loro attrito con lo scrittore. Travolto dalle polemiche sui "professionisti dell'antimafia", su Sciascia si erano scatenate allora critiche pesantissime. Critiche bloccate nel luglio 1991 da Falcone e Borsellino. Presente a Racalmuto in quell'occasione con loro Martelli, l'ex delfino di Craxi che ritorna ad Agrigento per presentare il libro di Felice Cavallaro "Sciascia, l'eretico" edito da Solferino. L'appuntamento è per domani, venerdì 24 gennaio, ore 17.30 nella Sala Livatino del Consorzio universitario di Agrigento, in via Quartararo.
    Con Martelli, dopo i saluti del presidente del Consorzio Giovanni di Maida, parleranno del libro di Cavallaro anche il presidente della Commissione antimafia in Sicilia, Claudio Fava, e il direttore nazionale della Dia, generale Giuseppe Governale.
    Modera Marida Lombardo Pijola, la stessa giornalista che nel 1991 coordinò a Racalmuto i lavori del convegno con Falcone e Borsellino.
    Il libro di Cavallaro è un racconto ricco di spunti inediti su Sciascia, un gigante della letteratura, protagonista della cultura e della politica, a trent'anni dalla scomparsa. Un libro, scrive nella quarta di copertina Ferruccio De Bortoli, che dà "all'immagine di Sciascia il giusto lustro senza altarini e aggettivi che a lui non sarebbero piaciuti". Un libro, scrive Dacia Maraini, "che ha l'incalzare di un romanzo che incanta e avvince".(ANSA).
   


© Riproduzione riservata