Benessere Bevande dimagranti

Dimagrire con il Chai, il te nero del momento

I benefici di bere tè

Dimagrire con il Chai, il te nero del momento

ll tè chai è il te del momento, il più bevuto dagli intenditori. Viene dall'India ma non tutti sanno che è un infuso a base di tè nero, spezie e latte che si dimostra un ottimo digestivo, antiossidante, energizzante e dimagrante.

Per gli amanti del tè con latte, dei vin brulè , ecco il Chai, tè nero più bevuto che arriva direttamente dall'India e che ne favorisce il dimagrimento, vediamo come.

Chai in lingua hindi significa tè, si legge “ciai” ma in tutto il resto del mondo (Starbucks incluso) significa un tè aromatizzato con latte, zucchero e spezie. L’abbreviazione chai sta per masala chai, letteralmente tè speziato, il modo in cui gli indiani cominciarono a bere il tè, durante la dominazione inglese. Nel masala chai sono presenti tè nero, latte intero, zucchero o miele e spezie. I modi di preparalo sono diversi, così come le spezie usate a seconda delle regioni dell’India, ma il sapore è complesso, dolce e morbido.

Il te nero si può preparare in casa, con tante spezie e poco altro.

Ecco quali sono le spezie che occorrono per prepararlo e tutti i suoi benefici.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Cardamomo, cannella, chiodi di garofano, zenzero, anice stellato o semi di finocchio, pepe sono le spezie più comuni, vanno pestate e fatte tostare in una pentolina per qualche secondo.

Il tè chai è un tipo di tè la cui origine risale addirittura a 5.000 anni fa. La sua composizione è molto semplice: i suoi ingredienti sono semplici, ma richiedono un dosaggio ben preciso, per evitare che il gusto delle spezie sia troppo forte. Ovviamente, però, si può adattare ai propri gusti.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719568-3-triumph.gif

Come si prepara il tè chai che aiuta a dimagrire?

Per prepararlo occorre portare ad ebollizione le spezie in un pentolino d’acqua, farle bollire per due minuti e aggiungere il tè nero, due cucchiai da minestra saranno sufficienti.

Dopodiché occorrerà lasciare il tutto in infusione per 3/4 minuti e aggiungere il latte zuccherato, un bicchiere circa e zucchero a piacere, ma almeno 3 cucchiai, di canna. Si filtra e si serve fumante. La quantità di latte da aggiungere è la metà di quella dell’acqua, ma anche qui, è una questione di gusti.

Quali sono i benefici del tè Chai?

I benefici I benefici del tè chai sono tantissimi. Essendo a base di tè nero, sarà un ottimo stimolante ed energizzante, proprio come il caffè. Attenzione, quindi, a non assumerlo in dosi smodate. Ottimo a fine pasto ha un’azione digestiva e aiuta il dimagrimento. Favorisce, infatti, una migliore assimilazione dei grassi.

La presenza di antiossidanti lo rende un favoloso anti-età e si mostra anche un fantastico antinfiammatorio e antidolorifico. Il tè chai, infatti, è consigliato anche in caso di dolori mestruali o premestruali. Oltre a sconsigliarne un uso smodato, se ne sconsiglia l’assunzione in caso si stessero prendendo dei particolari farmaci il cui effetto potrebbe venire annullato dalle spezie presenti nell'infuso. È sconsigliato, inoltre, bere il tè chai in caso si soffra di ulcere o di acidità gastrica.

Controindicazioni

Come il tè classico, anche il chai contiene sostanze eccitanti (caffeina) per cui è bene farne un uso moderato. Inoltre alcune spezie possono interferire con l’azione di diversi farmaci: in caso di dubbio prima di assumerlo è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico. In ogni caso è bene evitarlo in gravidanza e durante l’allattamento.


© Riproduzione riservata