Cronaca Palermo

Coronavirus in Sicilia, un caso sospetto a Palermo

L'uomo è stato trasportato all'ospedale Cervello

 Palermo - E' il primo caso in Sicilia? Un turista cinese in visita in città è stato trasportato in ambulanza nel repartio di Malattie infettive dell'ospedale Cervello di Palermo con il sospetto di essere affetto da coronavirus.

Non appena giunto in ospedale, saranno prelevati dei campioni di sangue che verranno inviati al laboratorio del Policlinico di Palermo per le analisi ed eventualmente allo Spallanzani di Roma per la verifica.

L'uomo ha circa 30 anni e viene da Shanghai. Si trova in vacanza a Palermo da due giorni e alloggia nell'Hotel palazzo Sitano, in corso Vittorio Emanuele. Stamane ha manifestato i sintomi dell'influenza: febbre e raffreddore. Ad allertare il numero unico di emergenza europea 112 sono stati i titolari della struttura alberghiera. Saranno le analisi a confermare se si tratta dello stesso virus che sta seminando il panico in Cina.

I sanitari del 118 sono andati a prelevarlo in albergo con una ambulanza dedicata. L'uomo è stato accolto in una stanza di isolamento nel reparto di malattie infettive e i medici che lo stanno visitando sono protetti con maschera, copricapo, calzari e camice o tuta idrorepellenti e guanti. L'assessorato regionale alla Salute ha messo a punto una procedura dedicata, in base alle direttive ministeriali, e monitora costantemente la sictuazione. Non è la prima volta da quando è partito l'allarme sul coronavirus che in Sicilia viene attivata la procedura. C'è stato un altro caso sospetto rimasto top secret, poi rivelatosi un falso allarme.