Giudiziaria Modica

Modica, due biologi ospedalieri licenziati per effetto di una sentenza

Una vicenda che risale al 2010

Modica - Quei due medici biologi ospedalieri, in servizio presso il Laboratorio analisi di Modica, non avevano diritto all’assunzione.
Dopo dieci anni di querelle, il Tribunale del Lavoro di Ragusa, presieduto dalla dottoressa Cristina Consoli, riunito collegialmente, nel giudizio di merito, ha affermato l’insussistenza del diritto invocato dei due medici ricorrenti, dal 2010 in forza all’Asp di Ragusa.

La vicenda giudiziaria è controversa ed è stata avviata oltre due lustri fa, quando, grazie ad uno scorrimento di graduatoria, i due professionisti furono incaricati dall’azienda sanitaria con contratto a tempo determinato. In seguito allo sblocco delle assunzioni, i due medici invocarono il diritto ad essere assunti. Il Tribunale del Lavoro, nel 2011 in effetti, in primo e in secondo grado aveva accolto il ricorso dei due professionisti imponendo all’Asp di Ragusa a procedere con l’assunzione. Dopo 9 anni, l’Asp vede riconosciuta la legittimità del proprio operato dichiarando nulla quella assunzione.
La vicenda è destinata ad avere un altro prologo, atteso che i due medici presumibilmente ricorrerranno in Appello per fare valere il proprio diritto.