Attualità Pozzallo

Stazione passeggeri di Pozzallo. Il Demanio ha riconsegnato l'area

Superati gli intoppi burocratici

 Pozzallo - Tutto a tempo di record. Completato il collaudo amministrativo della stazione passeggeri di Pozzallo, prima dell’inaugurazione di venerdì pomeriggio alla presenza del presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e delle altre autorità militari e civili, l’Ufficio tecnico del Libero Consorzio Comunale di Ragusa ha provveduto a consegnare l’area di cantiere al Demanio marittimo e subito dopo il dirigente regionale dell’Ufficio competente ha provveduto a riconsegnare l’intera area di oltre 14 mila metri quadrati all’ex provincia di Ragusa che ora procederà a rendere attiva e funzionale la stazione passeggeri, offrendo così una ‘dimora’ ai passeggeri in transito o in arrivo da Malta e da altri porti italiani. Pozzallo avrà una struttura ricettivo-turistica che è uno strumento utile per favorire la crescita economica e assicurare una buona ricettività al turista in transito, come ha sottolineato il giorno dell’inaugurazione il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci che ha annunciato di aver dato precise direttive agli uffici competenti affinché le Isole siciliane siano dotate al più presto di stazioni marittime.
L’inaugurazione della stazione passeggeri e la sua apertura fra qualche giorno quando si metterà a punto il piano sicurezza e i servizi di biglietteria, check-in e operazioni di sicurezza verranno trasferiti all’interno della struttura faranno compiere al porto di Pozzallo un notevole salto di qualità.

Il completamento della stazione passeggeri non è stato facile perché i lavori di realizzazione hanno dovuto fare i conti con diversi intoppi di natura burocratica riguardante la ditta aggiudicataria e con un contenzioso che è stato evitato per un pelo consentendo al Consorzio Stabile Aedars Tecnosoluzioni di Roma di poter completare i lavori e poi le difficoltà di avere tempestivamente i finanziamenti da parte dello Sviluppo Economico con l’ex provincia di Ragusa che in più d’una occasione ha anticipato le somme pur di completare l’opera.
“Non è stato facile completare quest’opera – dice il Commissario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Salvatore Piazza – per via di tanti impedimenti ma la pervicacia dei nostri uffici che non ha lesinato sforzi ed energie alla fine è stata premiata. Aver proceduto al collaudo statico prima e poi a quello amministrativo ha permesso di avere il giorno dell’inaugurazione la struttura nella piena disponibilità dell’Ente. E questo è il risultato di cui bisogna andare fieri e per cui mi congratulo e ringrazio il personale tecnico, oltre all’attenzione che riceviamo dal governo regionale con la massima considerazione da parte del presidente Nello Musumeci e dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone che ci hanno onorato con la loro presenza per testimoniare l’impegno che il Libero Consorzio Comunale di Ragusa mette in campo nella realizzazione di opere pubbliche strategiche per il territorio e il suo sviluppo socio-economico”.