Cronaca Giappone

Coronavirus, la pozzallese a bordo: Mi sono messa a fare sport

Il diario della pozzallese Roberta Scala

  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-02-2020/1581435164-coronavirus-la-pozzallese-a-bordo-mi-sono-messa-a-fare-sport-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-02-2020/coronavirus-la-pozzallese-a-bordo-mi-sono-messa-a-fare-sport-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/11-02-2020/1581435164-coronavirus-la-pozzallese-a-bordo-mi-sono-messa-a-fare-sport-1-240.jpg

Giappone - "Mi sono messa a fare Tai Chi. No, non fa per me…". 

Roberta Scala, pozzallese, trentenne. E' sposata con uno degli ufficiali della Princess Diamond. Ed è in quarantena sulla nave attraccata al largo di Yokohama in Giappone dal 4 febbraio a causa del coronavirus. Difficile rimanere allegri però a bordo della Diamond, dove i contagi sono saliti a 135, con 65 nuovi casi nelle ultime 24 ore. 

Roberta nella vita ha fatto la commissaria di bordo su alcune navi passeggeri. Dal suo racconto si evince che i controlli a bordo della nave sono serratissimi. "Ogni anima su questa nave è provvista di un termometro da usare ogni 4 ore, informando subito l’equipe medica nel caso in cui la temperatura superi i 37,5 gradi…», ha scritto nei giorni scorsi.

"La nave continua a ricevere forniture di ogni tipo: cibo sicuro, medicinali per uso personale, salviette disinfettanti e maschere da cambiare almeno 2 volte al giorno". "Nella fatale sfortuna – continua – mi sento davvero molto fortunata".

Rimane il problema di come ingannare in tempo e far passare l’attesa, che dovrebbe il 19 febbraio, fra otto giorni. "La quantità di tempo a mia disposizione — ha scritto ieri — è così tanta che mi sono messa a fare Tai Chi. No, non fa per me…".