Cronaca Modica

Peppe Lucifora ucciso da un carabiniere di Giarratana? Lui nega

Si fa strada il movente sentimentale

Modica - E' in corso, al comando provinciale dei carabinieri di Ragusa, l'interrogatorio di un militare dell'Arma, che potrebbe essere coinvolto nella vicenda dell'omicidio di Peppe Lucifora, il cuoco modicano 58enne ucciso in circostanze misteriose tre mesi fa. 

Si fa strada il movente sentimentale. La notizia non trova alcuna conferma al momento nelle fonti ufficiali e se confermata comporterebbe una svolta nelle indagini di grande clamore. 

L'uomo sarebbe originario di Giarratana e non era in servizio in provincia di Ragusa.  E' stato sentito come persona informata sui fatti, e il comando provinciale sta acquisendo prove scientifiche per valutare se trasformare la sua posizione in quella di indagato.  

Il corpo di Peppe Lucifora è stato ritrovato senza vita domenica 10 novembre. L’uomo sarebbe fu picchiato e successivamente strangolato. E’ stata l’autopsia eseguita successivamente sul cadavere a fare maggiore chiarezza rivelando la morte per asfissia, provocata meccanicamente. 

L'omicida rubò il cellulare di Peppe, e chiuse il cadavere in casa, portando con se la chiave. 

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1585811351-3-crai.gif

Il carabiniere nega

Il militare interrogato dai colleghi ha ammesso di essere stato nella casa di Peppe Lucifora il giorno dell'omicidio, ma in orario diversi, negando ogni addebito. Ha nominato tre legali a sua difesa. Sarà interrogato in presenza degli avvocati.