Benessere Su La 7

Amuchina live, la ricetta del Dottor Dario Bressanini

La prevenzione ai tempi del Coronavirus

Da qualche giorno spopola sui social e specialmente su Twitter #amuch ”assistente speciale”, da quando su La 7 il chimico Dario Bressanini insieme al suo ”assistente speciale” ha dato la ricetta di come preparare l'Amuchina fai da te a casa seguendo le direttive dell’Oms.

La prevenzione ai tempi del Coronavirus

E’ caccia sfrenata ai presidi sanitari come mascherine e amuchina, ormai introvabili e su cui si consuma una delle pagine più nere delle nostre cronache, con prezzi che continuano a lievitare in una sorta di mercato parallelo e online. Il coronavirus ha ormai invaso le nostre tv, dai tg fino ad arrivare anche alla satira tv. Propaganda Live, il programma di Diego Bianchi in onda tutti i venerdì in prima serata su LA7, ha dedicato uno speciale su come preparare l’amuchina fai da te, durante la scorsa puntata del 28 Febbraio.

Coronavirus, ricetta dell'amuchina per le mani e le superfici

Iniziamo subito a dire che l'amuchina è il nome commerciale dato da un'azienda ad una serie di prodotti disinfettanti a base di alcol etilico, ipoclorito di sodio - in chimica NaClO - diluiti in acqua, in varie percentuali, in base ai diversi utilizzi.

L’Amuchina per le mani si può fare in casa?

Si può fare, ma non fidatevi delle ricette che girano sui social. L'unica ricetta "ufficiale" è quella fornita dall'Oms, l'Organizzazione mondiale della Sanità, che in un documento, guida passo passo alla preparazione della soluzione, così come ha tenuto a precisare il Dott. Bressanini.

Che cos’è l’amuchina?

L'Amuchina altro non è che un igienizzante a base di alcol etilico, ipoclorito di sodio diluiti in acqua in percentuali specifiche in base ai diversi utilizzi che ne vengono fatti. Proprio partendo da questi ingredienti, è possibile realizzare un disinfettante per mani fai da te.

Come fare l’amuchina fai da te: ingredienti

L'ingrediente base è l'alcol etilico, efficacissimo per disinfettate in poche decine di secondi la pelle a patto che le mani siano pulite e che la concentrazione di alcool sia tra il 60% e l'80% circa. La ricetta diffusa dall'Oms per un litro di prodotto è la seguente:

833 ml di alcol etilico al 96%

42 ml di acqua ossigenata al 3%

15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%

Acqua distillata oppure bollita e raffreddata quanto basta per arrivare a 1 litro

Come preparare l’amuchina fai da te: procedimento

Per prepararla avrete bisogno di un recipiente ben pulito graduato (con pazienza potete pure usare delle siringhe o un recipiente, va bene una bottiglietta ma deve essere corredata dal tappo) e dei seguenti prodotti:

- Alcol per liquori, quello che trovate al supermercato e che usate per fare il limoncello o il nocino.( per intenderci)

- Acqua ossigenata 3%(o 10 volumi), quella comune che avete in casa.

- Glicerina, o glicerolo. Se non l’avete in casa la trovate dal farmacista.

Ora prendete un recipiente pulito dove sia segnato il livello di un litro (una caraffa graduata di quelle che si utilizzano in cucina va benissimo), e versateci 833 ml di alcol usando un recipiente graduato (non state preparando il carburante di un razzo interplanetario, quindi se sono 832 o 834 non accadrà niente di male). Poi, con una siringa, prendete 42 ml di acqua ossigenata e aggiungetela all’alcol e mescolate. Adesso arriva la parte più complicata: dovete aggiungere 15 ml di glicerina, che però è molto densa e quindi vi farà un poco arrabbiare, ma non perdetevi d’animo. A questo punto miscelate bene e aggiungete acqua che avete fatto bollire per fare arrivare al volume totale di un litro. Ecco, che avete un litro di disinfettante per le mani che potete utilizzare per riempire le boccette vostre e quelle di tutti i vostri amici, nel caso. Ricordatevi sempre di segnare cosa contiene la boccettina o la bottiglietta e tenetela lontano dalla portata dei bambini, altra raccomandazione del Chimico.

La ricetta non è nuova ma è stata messa a disposizione dall’oms che la suggerisce per Paesi teatro di scenari di guerra, dove non è facile reperire i disinfettati. Studiata per i Paesi in cui mancano medicinali e gli approvvigionamenti sono difficili. L’importante è lavarsi le mani con acqua e sapone, raccomanda ancora il Dottor. Bressanini.

Il Ministero della Sanità specifica che, per una corretta igiene delle mani, è indispensabile lavare spesso le mani, almeno per 40-60 secondi, o passare l'igienizzante (Amuchina o simili) per almeno 30-40 secondi. Si sconsiglia, inoltre, l'uso eccessivo di questi disinfettanti a base di alcol etilico che, con il tempo, seccano la cute e potrebbero favorire la resistenza nei batteri. Meglio lavare spesso le mani, insomma e seguire il vademecum diffuso dal Ministero sul Coronavirus per prevenire il contagio. 


© Riproduzione riservata