Giudiziaria Catania

Neonata morta in ambulanza in viaggio per Ragusa, le condanne

La morte di Nicole Di Pietro

Catania - Cinque anni e nove mesi di reclusione ciascuno per la ginecologa (due anni per omicidio colposo, 3 anni e 8 mesi per i falsi e un mese per lesioni colpose); tre anni per il neonatologo e l'anestesista (la pena è relativa solo ai falsi, mentre sono stati assolti per omicidio colposo); tre anni e due mesi per l'ostetrica accusata di falso.

E' la sentenza di primo grado del giudice monocratico Giuseppina Montuori per la morte di Nicole Di Pietro, nata nella clinica Gibiino e deceduta alcune ore dopo mentre era un'ambulanza diretta all'ospedale di Ragusa il 12 febbraio del 2015. Il giudice monocratico ha anche condannato gli imputati e la clinica Gibiino al pagamento di una provvisionale da 100 mila euro ciascuno ai genitori della piccola Nicole, Andrea Di Pietro e Tania Laura Egitto e 30 mila euro nei confronti di altri quattro parti civili, i nonni della neonata. 


© Riproduzione riservata