Appuntamenti Prevenzione contagio

Il virus ha cancellato l'8 marzo

Niente manifestazioni, cortei e flash mob

Il virus ha cancellato l'8 marzo

Un 8 marzo senza corteo, senza flash mob e senza iniziative pubbliche. Il virus Covid-19 stravolge abitudini, programmi, riti, appuntamenti e tradizionali occasioni d’incontro e di confronto. 

Le femministe non scenderanno in strada nella giornata contro la violenza sulle donne. Una scelta sofferta e meditata, presa non soltanto in ottemperanza al decreto del Governo, ma come assunzione di responsabilità verso le persone più fragili e per rispetto di quanti stanno vivendo una situazione particolarmente difficile.

La Giornata internazionale della donna che il nostro paese si appresta a celebrare domani sarà sicuramente diversa, rispetto a quelle degli anni passati visti i numerosi eventi che sono stati cancellati questo fine settimana, in ottemperanza alle disposizioni del governo per cercare di arginare la diffusione del Covid-19. Convegni, cortei in strada, appuntamenti culturali, artistici e scientifici, manifestazioni sportive, happening tra il mondano e il culturale. Tutto o quasi tutto è stato annullato, compresa la cerimonia in programma per domani al Quirinale.


© Riproduzione riservata