Cultura Tradizione popolare

L'antica preghiera siciliana recitata ai tempi delle epidemie

Una preghiera in siciliano

Ragusanews pubblica una antica preghiera recitata dai Siciliani in tempo di epidemie. 

O santissima Matri divina,
ca ri lu cielu siti la rigghina,
c'è stu malu ca camina
'ncatinatilu ca vostra catina.
Mannatilu luntanu, luntanu,
e che vuostri manu forti
ciuritici i porti;
u vuostru mantu ni cunsola
niatri rintra e stu malu fora!

O Santissima Madre Divina, che del cielo sei regina, c'è questo male che cammina, incatenatelo con la vostra catena. Mandatelo lontano lontano, e con le vostre mani forti, chiudetegli le porte; il vostro manto ci consola, noi dentro, questo male fuori.