Giudiziaria Modica

Due dipendenti del Maggiore denunciati: tornati dal Nord, non in quarantena

I tamponi sono per fortuna negativi

Modica - Denunciati alle autorità due dipendenti dell’ospedale di Modica e deferiti entrambi alla commissione disciplinare aziendale. I dipendenti non si sarebbero autodenunciati dopo essere tornati dal nord Italia nelle zone ad alto rischio epidemico, dove si sarebbero recati per motivi familiari e sono andati a lavorare nonostante i divieti.

In considerazione del precario stato di salute di uno dei due, i colleghi avrebbero appreso del viaggio e li hanno fatto immediatamente allontanare.

I due sono stati posti in isolamento ed è stato effettuato il tampone ad entrambi. Per fortuna l’esame è risultato negativo.

«In un momento come quello attuale, la mancanza totale di senso di responsabilità è intollerabile se esercitata da persone che operano all’interno di strutture sanitarie. Nel caso i tamponi fossero risultati positivi avremmo dovuto attuare misure di contenimento al presidio ospedaliero che avrebbero causato un danno gravissimo a tutta la comunità» ha dichiarato il Direttore Generale dell’ASP di Ragusa.


© Riproduzione riservata