Cronaca Modica

La figlia della modicana fuggita dalla quarantena: Mia madre non ha colpe

Amore di figlia

Modica - Il sindaco vuole denunciarla per attentato alla salute pubblica. La figlia dell'anziana pensionata ricoverata all’Ospedale Maggiore, da Pavia interviene difendendo la madre: “Scrivo solo per chiarire poi ognuno si senta in diritto di augurare la morte a chiunque. Anzitutto la mamma non era quarantena poiché non aveva motivo di esserlo. Ha 73 anni con tutte le esigenze di salute di un’anziana. Io vivo a Pavia, si è trovata a casa mia per altri problemi nel bel mezzo di questo inferno. A un certo punto aveva bisogno delle sue cose, del suo medico ed è tornata a casa sua, perché lei vive A Modica. È tornata come tanti che sono tornati. Qui non c’era la possibilità che rimanesse ulteriormente.

Detto ciò chi mai avrebbe potuto pensare che aveva il corona virus visto che non aveva febbre, ne’ gravi problemi respiratori. Premetto che ho avvisato protezione civile, regione, comune.
È stata solo sfortuna. Sappiate che ci sono in giro tanti asintomatici che sono i più pericolosi. Da mia madre vi potete difendere da quelli no!"