Attualità Rettifica

Scienziati: quel servizio del Tg Leonardo non parla del Coronavirus

Studiosi concordi: "Il genoma di quel microrganismo non è lo stesso del Covid-19"

Roma - Il Coronavirus è di origine naturale, non artificiale. Non è stato creato in vitro nei laboratori degli scienziati cinesi. "Un virus naturale e uno creato in laboratorio sono perfettamente distinguibili", smentisce Fausto Baldanti, virologo dell'università di Pavia e del Policlinico San Matteo. "L'esperimento del 2015 è avvenuto sotto gli occhi di tutti. Il genoma di quel microrganismo è stato pubblicato per intero. E non è lo stesso del coronavirus attuale".

Un servizio di Tgr Leonardo, andato in onda il 16 novembre 2015, riferisce di un esperimento per cui alcuni scienziati cinesi hanno innestato una proteina superficiale di un coronavirus trovato nei pipistrelli su un virus che provoca la polmonite nei topi.

La tesi circola almeno da febbraio ed è stata smentita una settimana fa da uno studio di Nature Medicine, che dimostrava che l'attuale virus è di origine naturale, non artificiale.

Secondo Giovanni Maga, direttore dell'Istituto di genetica molecolare del Cnr di Pavia, "il virus attuale non deriva né dalla prima versione della Sars né tantomeno dai topi, per cui non può essere in nessun modo il virus creato nel laboratorio cinese di cui si parla nel servizio". Anche la rivista Nature si è affrettata mercoledì ad aggiungere a quell'articolo un commento: "Ci risulta che questa storia viene usata per far circolare teorie infondate che il nuovo coronavirus che causa Covid-19 sia stato ingegnerizzato. Non esiste evidenza che questo sia vero".