Attualità Vittoria

Uno scienziato di Vittoria sta testando il vaccino contro il coronavirus

Andrea Carfì in America lo prova su 45 volontari

Vittoria - In tema di coronavirus ci sono anche le buone notizie: una l’ha scovata ieri l’Espresso nella lotta al ‘maledetto’ Covid -19

E’ un vittoriese di 50 anni lo scienziato italiano, a capo della ricerca sulle malattie infettive dell'azienda biotech americana di Cambridge, Massachusetts, che per prima ha elaborato un vaccino sperimentale contro il Covid-19 e ora lo sta testando su 45 volontari.

Si chiama Andrea Carfì ma per chi volesse individuare meglio e per una semplificazione dinastica è il nipote del compianto senatore comunista Filippo Traina, già sindaco di Vittoria. Anche sua mamma Giovanna Traina è stata assessore comunale ai servizi sociali negli anni ’70.

Detto questo, Andrea Carfì ha spiegato all’Espresso che grazie all'utilizzo della tecnologia dell'Rna si è andati molto rapidamente nell’individuazione del vaccino . “Siamo cautamente ottimisti: l'obiettivo è arrivare alla fase 3 in autunno per ottenere l'approvazione del vaccino nel 2021", spiega Carfi. "Ma data l'emergenza, le autorità regolatorie potrebbero forse autorizzare la somministrazione in via eccezionale anche prima dell'approvazione definitiva, a partire dall'autunno di quest'anno, solo per medici, infermieri e operatori sanitari che ogni giorno rischiano il contatto con il virus. E, a seguire, le persone anziane".

Non resta che sperare in questa…Vittoria.