Attualità Pozzallo

Tanti pozzallesi imbarcati, la preoccupazione di Ammatuna

Il girovagare della nave Costa Diadema

Pozzallo - "La grave situazione che vive l'Italia a causa del contagio del covid-19, non può fare dimenticare i tantissimi nostri connazionali che si trovano in questo difficile momento nelle navi mercantili e di crociera e hanno grandissime difficoltà a sbarcare e quindi raggiungere le proprie residenze.
Come è difficile anche la situazione in cui si trovano oggi molti siciliani nell'isola di Malta che non riescono ad ottenere il permesso di poter raggiungere le propria isola".

A scrivere è il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna.
"Il girovagare della nave Costa Diadema alla ricerca di un porto sicuro, non può non destare grande preoccupazione, anche se in questi minuti il Ministro dei Trasporti pare abbia dato il permesso di attraccare nel porto di Piombino.
Ma altre navi, in questo momento, vivono situazioni simili.
Nessuno deve dimenticare che questi sono pezzi d'Italia nel mondo.
Il pericolo di contagio non può far venir meno il senso di umanità nei confronti di tanti pozzallesi, siciliani e italiani che hanno il diritto di essere tutelati dal loro paese.
È necessaria una strategia che nella massima attenzione e cautela permetta il rientro di questi nostri connazionali e li obblighi ad eseguire la quarantena. La città di Pozzallo con la sua straordinaria e consolidata cultura marittima, non resterà inerte, ma si adopererà con tutte le sue forze per dare una soluzione a questi casi umanitari che nessun non può non vedere".