Attualità Pozzallo

Appello da Pozzallo: Musumeci faccia rientrare i pozzallesi da Malta

La lettera del sindaco Roberto Ammatuna

Pozzallo - Con una nota inviata al Presidente della Regione Musumeci, il Sindaco di Pozzallo chiede, nel rispetto della quarantena prevista dalla normativa vigente e dell’obbligo della tracciabilità, che sia consentito ai 300 siciliani bloccati a Malta di rientrare nelle proprie residenze.
Di seguito il testo della nota: “Intendo porre alla sua attenzione una nuova situazione, che si è creata da qualche giorno a questa parte che riguarda circa 300 siciliani bloccati a Malta.
La vicenda, come Sindaco di Pozzallo, mi vede doppiamente coinvolto: da una parte poiché il trasferimento di queste persone dall’Isola dei Cavalieri dovrebbe avvenire con il catamarano della Virtu Ferries che attracca al porto della mia città e dall’altra perché della compagine fanno parte anche cittadini pozzallesi.
Si tratta di persone che hanno perso il lavoro, non hanno più i mezzi necessari al loro sostentamento e versano quindi in uno stato di completo disagio.

Apprendo, dall’Ambasciatore d’Italia a Malta, che la Ministra dei Trasporti ha risposto positivamente alla sua richiesta di rimpatrio dei connazionali e che le autorità maltesi, in deroga alla loro disposizione che ha momentaneamente sospeso il traffico passeggeri, hanno autorizzato la Virtu Ferries ad effettuare una corsa speciale per domenica 5 aprile.
Le chiedo, pertanto, pur mantenendo come priorità assoluta la tutela della salute di tutti, di esprimersi positivamente per il rientro di questi nostri corregionali, che dovranno essere obbligatoriamente costretti alla tracciabilità e alle modalità di quarantena previste dalla normativa in materia. ”