Sanità Ragusa

Donati gli organi di Graziana Mattei

Lascia il marito, un figlio di 13 e uno di 5 anni

Ragusa - E' terminato nella mattinata di oggi il prelievo degli organi di Graziana Mattei, la mamma 41enne catechista morta ieri di aneurisma. Nel reparto di Rianimazione dell'Ospedale Giovanni Paolo II, diretto da Luigi Rabito unitamente  all'equipe chirurgica  dell'Ismett, l'Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad alta Specializzazione, sono stati prelevati gli organi della sfortunata ragazza ragusana. Polmone, fegato, reni e cornee. Alcuni organi prelevati, raggiungeranno l'Istituto per i trapianti siciliano, altri andranno fuori sede a disposizioone di altri centri. 

Con il prelievo dei polmoni, si salverà la vita di una ragazza palermitana da giorni collegata ad apparecchiature e tenuta in vita in attesa di un possibile trapianto. I reni saranno trapiantati a due pazienti, uno presso l'ISMETT e uno al Policlinico di Catania. Il fegato salverà un bambino di Roma e un altro paziente in attesa all'ISMETT di Palermo. Alla donna sono state espiantate anche le cornee che saranno trasportate alla banca delle cornee di Mestre. 


© Riproduzione riservata