Attualità Riconversione industriale

Dal primo aprile Fiat ha iniziato a produrre ventilatori polmonari

Il team è riuscito a costruire in pochissimo tempo il primo gruppo di elettrovalvole, il “cuore” pulsante dei ventilatori

Torino - Dopo Land Rover, anche Fiat Fca ha iniziato a produrre ventilatori polmonari. Dalla prima settimana di aprile FCA (Fiat Chrysler Automobiles) ha messo in moto una squadra di tecnici e ingegneri specializzati per collaborare con gli specialisti del settore alla realizzazione di ventilatori polmonari.

Grazie a una collaborazione con la Siare Engineering di Valsamoggia (Bologna), un’azienda che da oltre 45 anni opera nella progettazione e produzione di apparecchiature elettromedicali esportate in tutto il mondo, il team è riuscito a costruire in pochissimo tempo il primo gruppo di elettrovalvole, il “cuore” pulsante dei ventilatori. E lo ha fatto nello stabilimento di Cento (Ferrara), finora noto come eccellenza per la produzione motori ad alte prestazioni.

In collaborazione con i tecnici della Siare, il gruppo di lavoro di FCA, composto da circa 20 persone, ha analizzato come primo passo il flusso di reperimento dei componenti da utilizzare attraverso i fornitori specializzati e successivamente la metodologia ottimale per l’assemblaggio del dispositivo elettronico. Parallelamente, è stata analizzata la gestione dell’ampliamento produttivo nei laboratori della Siare Engineering con l’inserimento delle elettrovalvole provenienti da Cento.

Grazie all’impulso di tutte le parti coinvolte nell’operazione, la costruzione delle elettrovalvole permetterà una riduzione dei tempi di produzione delle apparecchiature complete all’interno dell’impianto di Valsamoggia di almeno il 30-50%. L’obiettivo è incrementare la produttività della Siare Engineering attraverso un aumento graduale della produzione giornaliera.