Cultura Amarcord

Pasta Barilla. Quello spot nel 1986 fece suonare l'Italia. VIDEO

La musica di Vangelis, un inno pop e solenne

Nell'ora di musica, l'indomani mattina dalla prima emissione del nuovo spot Barilla su Rai Uno, gli studenti di prima media solfeggiavamo col flauto, andando a tentoni, in una facile memoria emotiva che quello spot ci aveva lasciato. A nulla potè la regia di Federico Fellini, appena un anno prima, nè la presenza della divina Mina Mazzini negli anni ancora più risalenti. La colonna sonora di Vangelis che accompagnava una bambina con l'impermeabile giallo, sotto la pioggia battente, fare ritorno a casa, in ritardo sul pranzo per via della sconsiderata adozione di un gatto, ci stregò.

L'indomani, pensando di fare cosa originale, tutti suonavamo quella musica dal tono aspirazionale, quasi un inno, solenne e pop insieme. Cosa era? Era la cosa più commerciale e stupida che potesse esserci. La pubblicità della pasta Barilla. E però in quella musica composta da Vangelis per un documentario nel 1979 c'erano le tracce di un altro suo capolavoro, che ha reso indimenticabile "Momenti di Gloria", dove il velocista pensa che la corsa onori la potenza di Dio e medita -come il profeta Isaia- che coloro che credono "saliranno con ali come aquile". Una tessitura musicale potente, emotiva, capace di incollare al televisore, i primi a colori nelle case italiane.  Oggi, 5 aprile, Barilla ci ha fatto un regalo. Ha rieditato quella musica in maniera orchestrale, con uno spot sull'Italia che resiste. E' bello vedere l'originale, quello col gattino, e ascoltare tutta la colonna sonora del 77enne compositore greco: Evangelos Odysseas Papathanassiou, in arte Vangelis. Si intitola "Inno". 

Vangelis, Hymne. Dall'album "Opera Sauvage"  


© Riproduzione riservata