Scuola Roma

Scuola chiusa fino a Giugno. Ministra Azzolina: Probabile

Il giro di parole di Lucia

Roma - Il giro di parole di Lucia. "Saremo più prudenti della scienza". Nel linguaggio della diplomazia politica vuol dire che non si torna a scuola. A parla è la Ministra della Pubblica Istruzione Lucia Azzolina. "Finché non ci sarà sicurezza, gli studenti non torneranno in classe. Se è un rischio tornare a scuola entro il 18 maggio allora sicuramente non si tornerà a scuola. 

Il Governo tarda a emanare il decreto, per indorare la pillola. La ministra annuncia che per la terza media non ci sarà l’esame finale. Nell’ultima versione del decreto si legge: che è prevista «la sostituzione dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione con la valutazione finale da parte del consiglio di classe che tiene conto altresì di un elaborato del candidato, come definito dalla stessa ordinanza, nonché le modalità e i criteri per l’attribuzione del voto finale». Si tratta dunque di una tesina che i ragazzi dovranno inviare ai loro professori prima della fine dell’anno scolastico.

La ministra ha anche parlato dell’esame di maturità: anche in questo caso presentando due possibili scenari. «Se si torna a scuola entro il 18 maggio, ci sarà una prova nazionale di italiano gestita dal Miur, mentre la seconda prova sarà preparata dalla commissione interna. Se non si tornasse a scuola ci sarà un’unica prova orale. Tutti gli studenti saranno ammessi, ma questo non significa essere promossi».

È previsto un piano per riprendere le scuole in modalità in distanza se si riproponesse il problema virus anche in autunno? «È uno degli scenari a cui stiamo pensando. Penso al problema atavico alle classi pollaio in cui è difficile tenere il metro di distanza. Con lo staff del Ministero lavoreremo a tutti gli scenari. Domani in Cdm discuteremo a un decreto che farà riferimento anche a questi aspetti».