Benessere Prevenzione

Come disinfettare in maniera corretta i nostri amici a 4 zampe

Ai tempi del Coronavirus

Come disinfettare in maniera corretta i nostri amici a 4 zampe

I nostri amici a quattro zampe oramai sono membri della nostra famiglia, non esiste alcuna evidenza scientifica che comprovi che i cani e i gatti possano contrarre l’infezione Covid-19 e diffonderla agli essere umani. In questo periodo bisogna assicurarsi, però, che anche gli amici a quattro zampe siano detersi e curati. L’emergenza sanitaria in atto, infatti, impone che tutti i cittadini seguano delle scrupolose regole di pulizia personale e ambientale. Queste importanti norme igieniche, però, devono essere declinate anche per gli animali domestici, presenti in più di una famiglia italiana su tre. Secondo i veterinari, è sufficiente seguire delle semplici ma utili regole di igiene della cute e pulizia del pelo, in modo da disinfettare la cute da microrganismi nocivi e combattere i virus, batteri e funghi. La nostra attenzione e scrupolosa vanno declinati anche per gli animali domestici, presenti in più di 1 famiglia italiana su 3. A suggerire come comportarci con i nostri animali domestici sono gli esperti di Ca’ Zampa.

Ecco come disinfettare le zampe di cane e gatto, ma anche il pelo, al meglio

La pulizia del vostro animale da compagnia è fondamentale ogni giorno. Sapere come disinfettare le zampe e il pelo di cane e gatto è indispensabile per mantenere il vostro amico e la casa puliti e liberi da germi e sporcizia. Il gatto ha un senso della pulizia molto più sviluppato del cane, ma entrambi, oggi più che mai, hanno bisogno di un piccolo aiuto per essere disinfettati come si deve anche tenere fuori dalla porta il virus SARS-Cov-2.

Ma gli animali domestici sono un pericolo per il contagio? Ecco come disinfettarli al meglio. Il momento dove il cane può maggiormente sporcarsi le zampe e portare in casa germi e batteri è sicuramente quello della passeggiata e quando si porta il proprio cane a fare i bisogni. Anche il gatto può sporcarsi le zampe se ha la libertà di uscire fuori casa, magari non nelle grandi città ma in paesi più tranquilli e meno trafficati. Quando si torna a casa dopo la passeggiata quotidiana è importante lavare bene le zampe del cane e, se riuscite, del gatto. In che modo? Per farlo ci sono molti modi:

Il lavaggio classico con acqua calda e sapone (meglio un sapone neutro, sapone di Marsiglia o sapone adatto agli animali). Riempite una bacinella di acqua calda, immergete le zampe del vostro peloso e massaggiatele con il sapone, poi risciacquate accuratamente. Ripetete il procedimento fino a che le zampette dell’animale non saranno belle pulite e ricordatevi poi di asciugarle ben bene.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719708-3-crai.jpg

Utilizzate le salviette igienizzanti a base di clorexidina (circa al 4%) o simili. La clorexidina è un forte agente antimicrobico in grado di eliminare virus e batteri. Si possono comprare al supermercato nella sezione dedicata agli animali, o su internet. Cercate di passarle bene su tutte le zampe e pulite a fondo anche se questo può voler dire utilizzare più di un panno. La terza alternativa è di lavarle con acqua ed euclorina, se il vostro animale riporta qualche escoriazione o taglietto. L’euclorina è una soluzione cutanea usata per disinfettare la pelle e probabilmente farete fatica ad applicarla sul vostro gatto ma non dovreste avere problemi con i cani. Una volta lavate le zampe asciugatele bene per evitare irritazioni. La stessa attenzione deve essere dedicata al pelo, senza dimenticare di spazzolarlo giornalmente per togliere l’eccesso ed evitare che si sparga troppo per casa.

Cane e gatto: pericolo di contagio da COVID-19? Come risponde anche il Governo, nel sito del Ministero della Salute, nel paragrafo “Animali” delle FAQ, non si può contrarre l’infezione dal proprio animale da compagnia. Si legge così: “No, al momento non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, abbiano contratto l’infezione o possano diffonderla. Si raccomanda di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche dopo il contatto con gli animali”. Non è comunque ancora chiaro se, anche non prendendolo, gli animali possano diventare “oggetti” veicolatori del virus della SARS-Cov-2. Per questo è bene fare maggiore attenzione in questo periodo, e disinfettare il vostro animale, magari muniti di mascherine e guanti, ogni volta che uscite a portarlo a fare i bisogni. È vero che il virus non sopravvive molto sul terreno, ma è bene tutelarsi. Inoltre possiamo essere noi i primi veicolatori, toccando il nostro cane o gatto dopo essere rientrati dal lavoro (per chi ancora può lavorare dopo il nuovo decreto del premier Conte) o da fare la spesa. Prestare attenzione è quindi la soluzione migliore in questo periodo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Coronavirus: riassumiamo le 5 raccomandazioni igieniche per cani e gatti

Ecco 5 semplici regole da seguire per i nostri acni e gatti dettati dagli esperti di Ca’ Zampa, il Gruppo di Centri pensati per il benessere dei pet, suggeriscono alcune semplici raccomandazioni.

Spazzolare, spazzolare e spazzolare: è la priorità numero uno,sia per il cane sia per il gatto. La spazzolatura permette di eliminare il pelo in eccesso e consente di tenere sotto controllo l'eventuale comparsa di parassiti esterni, come pulci o zecche Bagno ogni 2 settimane per un’azione antisettica forte: si suggerisce un bagno ogni 15 giorni qualora si volesse ottenere un’azione antisettica forte. Il bagno periodico serve anche a lavare il cane, ridurre l’odore del suo manto e a eliminare il pelo in più, presente per i continui ricambi. Nel lungo periodo, ad influire sulla frequenza del lavaggio sono anche la razza del cane, l'ambiente in cui vive e la lunghezza del pelo.

Clorexidina, l’alleata numero uno contro virus e batteri: è un efficace agente antimicrobico capace di uccidere virus e batteri. Si consiglia l’utilizzo di shampoo contenente una quantità pari al 4%. Attenzione all’igiene quotidiana di pelo e zampette: è fondamentale igienizzare frequentemente, senza sciacquare, una o più volte al giorno e soprattutto al rientro da una passeggiata, con idonee salviette umidificate a base di clorexidina, le aree cutanee più soggette a sporcizia (zampette ed area genito anale).


© Riproduzione riservata